Viaggiare dove tutto sorride

Non è facile descrivere il potere di un sorriso. Basta solo dire che per tutta la vita cerchiamo di ottenerne: sorrisi che esprimono amore, affetto, un sorriso di benvenuto, di approvazione, di gioia, di simpatia, di empatia. Anche quando sembra che non ci interessi più perché siamo troppo abituati a non riceverne, ne arriva uno e rischiara l’intera giornata. E allora capiamo che se ci dicessero che esiste un luogo in cui le persone sorridono sempre, con gli occhi e con le labbra, beh, è proprio lì che vorremmo andare. Ma dove sono? Tutti coloro che hanno avuto la fortuna di fare un tour in Sri Lanka sono concordi nell’affermare che questo è senz’altro uno di quelli. 

Non si tratta solo dei sorrisi che ricevi dagli abitanti, ma anche quelli che provengono dalla sua natura rigogliosa: il nome attuale del paese, Sri Lanka, infatti, deriva da una parola sanscrita che significa “Isola risplendente”. Al solo leggere questa definizione sorridiamo, non è vero? Tenendo questo ben in mente, prepariamoci a fare un breve viaggio con la mente in questa isola meravigliosa utile per prepararci ad affrontare il viaggio o anche solo per sognare un po’.

Ci sono vari modi per affrontare un viaggio nello Sri Lanka: si può pensare a una vacanza di assoluto relax, stesi su un lettino o su un più spartano telo da spiaggia, o di avventura, di conoscenza e di cammino che è esattamente quello di cui parleremo brevemente in questo articolo che prevede un periodo di vacanza di due settimane e lo stesso punto di arrivo e di partenza: l’aeroporto internazionale di Colombo, la capitale. L’obiettivo è quello di fare un tour in Sri Lanka che sia il più completo possibile cercando di conoscere il paese sia da un punto di vista artistico che naturalistico, cercando di toccare tutte le “tappe obbligate”, ma anche quelle meno note ma ugualmente importanti per capirne lo spirito.

Occorrerà anche tener conto dei mezzi di trasporto, a volte molto lenti, come i treni, o un po’ più rapidi, come gli autobus, entrambi assolutamente necessari per entrare nella vita quotidiana dello Sri Lanka. 

Da un punto di vista culturale il viaggio toccherà le seguenti mete: Colombo, l’attuale frenetica e vivace capitale, Anuradhapura, la capitale fino al X secolo, Aukana, Dambulla, Sigiriya, la capitale nell’XI secolo Polonnaruwa, Kandy e Galle.

La conoscenza della meravigliosa natura incontaminata dell’isola toccherà la zona montagnosa, dove vengono prodotti i tè migliori del paese: la  Hill Country, lo Yala National Park, le spiagge meravigliose della parte meridionale del paese come Mirissa, Unawatuna e Tangalle.

Queste sono le mete principali, quelle necessarie, ma davvero tutti i piccoli villaggi, le città, i sentieri dovrebbero essere percorsi per apprezzare davvero il luogo in cui tutto, ma veramente tutto sorride.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi