Ricerca eredi, come si fa e cosa implica: tutto quello che c’è da sapere

Rintracciare gli eredi del defunto a volte è una procedura abbastanza complessa. Quando ci si muove in questo settore, la cosa fondamentale è cercare di rivolgersi a degli esperti del settore che sapranno darvi una mano a trovare l’erede sconosciuto che state cercando. Ebbene, vi sono tantissime realtà legali che si occupano di questo tipo di problema e aiutano coloro che si trovano di fronte a tale difficoltà. Infatti, quando una persona cara scompare, purtroppo è molto difficile svolgere, proprio in quel momento, delle attività di questo tipo. La cosa migliore è delegare a chi sa come muoversi. La ricerca eredi poi, può diventare complicata, soprattutto se si tratta di eredi che si sono trasferiti all’estero oppure, se si deve procedere a una ricerca eredi sconosciuti. Vediamo insieme come fare per procedere alla ricerca eredi e qual è la normativa di riferimento.

Ricerca eredi, la normativa e l’iter da seguire

Per procedere alla ricerca eredi, bisogna seguire quanto prevede l’articolo 480 del Codice Civile. Infatti, è necessario verificare preventivamente se gli eredi riconoscono l’eredità. Solo dopo essere stati chiamati in causa, svolgeranno tutte le azioni dovute e decideranno se tenerla oppure no. Quando si procede alla ricerca di eredi legittimi è molto importante sapere poi, che per la legge l’erede ha il diritto di accettare l’eredità. Può esercitare tale diritto entro 10 anni dalla morte della persona interessata. Però, secondo la legge devono essere gli eredi stessi ad accertarsi delle condizioni di vita della persona interessata e quindi poi, venire a conoscenza della chiamata dell’eredità.

La ricerca eredi in presenza di testamento

Le procedure per la ricerca eredi possono essere più semplici se la persona defunta ha lasciato un testamento. In questo modo, cercarle è più facile perché si accede al registro generale testamenti. Questo registro si trova presso l’ufficio centrale degli archivi notarili, nei locali del Ministero della Giustizia. In questa sezione vi sono tutti i testamenti pubblici e segreti, quelli olografi e quelli speciali che sono stati depositati presso il notaio. Trovare gli eredi in questo modo sarà abbastanza semplice. Ma cosa accade se non c’è il testamento?

Come effettuare la ricerca eredi senza testamento

Per effettuare la ricerca eredi senza testamento bisogna invece, partire dallo stato di famiglia della persona defunta. Infatti, facendo una copia dello storico si avranno davanti tutti i nomi che appartengono alla vita della persona scomparsa. Nel caso che non vi sia la presenza di un testamento, è opportuno ricordare che comunque vi sono sempre eredi legittimi. Sono considerati legittimari i figli con il superstite, ma anche i figli nati fuori dal matrimonio e gli ascendenti, come ad esempio la madre, il padre e i discendenti. Ognuno di loro ha diritto di entrare in possesso di una parte del patrimonio ereditario, così come prevede la legge. Se invece, siete alla ricerca di eredi legittimi sconosciuti, rintracciarli può diventare difficile se non con l’aiuto degli esperti. Tali professionisti generalmente effettuano la ricerca presso l’ufficio dell’Agenzia delle entrate, gli archivi anagrafici, ma anche presso gli archivi catastali. Una volta poi che questi dati sono stati trovati, allora la cosa migliore è quella di seguire la normativa vigente e procedere. In questa pratica è sempre bene affidarsi agli esperti del settore che sapranno aiutarvi in tal senso.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi