Le mete estive 2022 per viaggi in moto

L’estate è certamente la migliore stagione per effettuare dei viaggi in moto e gli appassionati sono continuamente alla ricerca di nuovi itinerari da percorrere in sicurezza, anche sfruttando le indicazioni di chi li ha già percorsi. La vacanza “on the road” del resto, da una fortissima carica di adrenalina e permette di gustare panorami interessanti, sia in Italia che all’estero. Naturalmente prima di partire è necessario effettuare un controllo accurato del proprio mezzo e la validità della Rc Moto (in caso di bisogno puoi confrontare i costi dell’assicurazione moto su ComparaSemplice.it). Ecco una selezione di cinque mete italiane ed altrettante estere.

I migliori itinerari in moto in Italia

Come gli appassionati di moto sanno certamente, per godere di un viaggio in moto non è necessario macinare moltissimi chilometri e quindi si possono scegliere dei percorsi anche in Italia. Uno dei migliori itinerari italiani in moto si trova nel Nord-Est; parte da Bassano ed arriva a Vittorio veneto, e in poco meno di 2 ore permette di percorrere 75 chilometri attraversando alcuni dei luoghi più belli del veneto nei quali è obbligo fare una piccola sosta. Le tappe intermedie iniziano da Asolo, dove si possono ammirare il Castello della regina Cornaro e la sua Rocca, veramente imperdibile. Si prosegue poi per Valdobbiadene passando attraverso strade circondate da vigneti e si passa anche per Molinetto della Croda, che mostra un mulino molto affascinante la cui alimentazione avviene tramite una cascata di 12 metri di altezza.

Restando sempre nel nord Italia ma spostandosi in Liguria, un altro percorso estivo che non può mancare per gli appassionati di moto è quello delle Cinque Terre. Un percorso che consente inoltre di lasciare le strade più trafficate della Riviera Ligure e che partendo sia da Monterosso che da Riomaggiore, permette di ammirare anche le altre località. Manarola, Vernazza e Corniglia e che dal 1997 è uno dei Patrimoni Naturali dell’Unesco grazie ai suoi romantici e colorati paesaggi mozzafiato.

Scendendo da nord a sud si trova un altro meraviglioso itinerario, quello della costa siciliana ed in particolare di quella ovest e sud che si affacciano su uno dei tratti di mare più spettacolari del nostro Paese e dell’intero Mediterraneo. Un percorso che parte da Messina e termina a Ragusa, da effettuare in più giorni facendo tappa in centri storici di grande bellezza come Sant’Agata Militello, Palermo, Trapani, Castelvetrano e Sciacca. Oltre alle bellezze del paesaggio che si possono ammirare durante il tragitto, non mancheranno nemmeno le occasioni per poter gustare i prodotti più famosi della cucina siciliana.

Risalendo fino all’Italia centrale, un altro percorso da non perdere è quello che comprende il lago di Bracciano, a poca distanza da Roma, percorribile con facilità anche dagli appassionati di moto meno esperti. Il percorso inizia da Bracciano con la possibilità di vedere il suo castello, situato proprio a picco sul lago, per continuare con i borghi di Anguillara Sabazia e Trevignano. A questo punto una deviazione è obbligatoria, quella che porta alle Cascate del Treja e successivamente a Calcata. Un percorso che misura soli 67 chilometri e che, comprese le soste, si può completare in circa 1 ora e mezzo. Scendendo in Campania si trova il percorso della Costiera Amalfitana, che parte da Pompei ed arriva a Vietri sul Mare per una percorrenza di 88 chilometri, durante i quali si possono effettuare delle soste per ammirare un vero e proprio angolo di paradiso e località come Vico Equense, Positano, Amalfi, Maiori e Minori.

I migliori itinerari in moto all’estero

Chi ha la possibilità di effettuare vacanze più lunghe in questa estate 2022 può scegliere ad esempio il percorso che porta da Porto a Lisbona, le due città più conosciute ed importanti del Portogallo. Il percorso ha una lunghezza di 383 chilometri e durante la sua effettuazione si possono ammirare castelli medioevali e spiagge affascinanti. Il percorso non si sviluppa interamente su strade costiere ed una delle tappe è quella nella città di Coimbra che vanta un affascinante centro storico. Da Coimbra si prosegue poi per Lisbona facendo tappa a Nazaré, poi a Obidos e Sintra, tutte località situate sul mare.

Attraversando l’Atlantico ed arrivando in Argentina si può percorrere l’itinerario della Ruta 40 che ha una lunghezza di oltre 2mila chilometri e che permette di ammirare 20 parchi nazionali oltre ad una serie di attrazioni locali come la Regione dei Laghi, il Parco Nazionale Talampaya e la Strada del Vino. La partenza è a San Carlos de Bariloche e l’arrivo a Ushuaia. Si torna in Europa con due percorsi molto attrattivi, quello della Cappadocia, che parte da Smirne e arriva fino a Adalya, con una lunghezza di 522 chilometri e tappe intermedie a Kumkisik, Hierapolis, Pamukkale e Denizli, ammirando le curve della costa, e alcune piscine naturali, oltre a dei siti come il Castello di Cotonoe, che fa parte del patrimonio dell’Unesco. Il secondo percorso è quello dei fiordi norvegesi, con partenza da Oslo ed arrivo a Karvag, con una sola tappa intermedia, a Bergen, ed una lunghezza che supera di poco i 1.000 chilometri. Di nuovo oltre oceano, questa volta in America Settentrionale, per viaggiare in moto lungo quella che è forse la strada più famosa al mondo, la Route 66, immortalata anche in moltissimi film e lunga 3.464 chilometri La partenza di questo percorso è a Chicago e l’arrivo a Santa Monica, in California.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi