Isola ecologica: cos’è?

L’isola ecologica, per tutti i paladini dell’ambiente, è un posto magico. Rappresenta quel posto dove si fanno conferire i rifiuti di ogni tipologia, anche le fatidiche cartucce per le stampanti. Capire come funziona un’isola ecologica è molto importante, perché scoraggia i più furbi ad un cattivo smaltimento dei rifiuti. Queste “isole” altro non sono che aree attrezzate dentro cui è possibile conferire tutti i rifiuti ingombranti o, più in generale, tutti quegli scarti che non possono essere smaltiti attraverso la raccolta differenziata. Per esempio:

  • Elettrodomestici di dimensiono grandi e piccoli;

  • Pneumatici usurati;

  • Tubature;

  • Materassi;

  • Pennelli isolanti;

  • Alcuni rifiuti edili.

A poter sfruttare il vantaggioso servizio dell’isola ecologica sono sia le utenze domestiche, ovvero i cittadini privati, che quelle non domestiche, come le imprese agricole ed edili.

Il Testo Unico sull’ambiente

Nel momento in cui si va a conferire un rifiuto di qualsiasi, vengono eseguiti dei controlli specifici. Chi porta gli scarti da buttare correttamente, risulterà in regola con il proprio pagamento della tassa comunale:  Utilizzare l’isola ecologica del proprio comune porta dei vantaggi, perché spinge la comunità cittadina a mantenere pulito il proprio quartiere. Le isole possono essere fisse o mobili e spesso, la loro  mobilità, agevola le persone più anziane che non possono spostarsi con facilità.

Quali sono le regole da seguire?

L’utilizzo delle aree ecologiche non prevede l’arrivo, il rilascio dei rifiuti a caso e andare via senza voltarsi indietro. Tutti gli utenti che utilizzano le zone comunali di smaltimento sono tenuti:

  • A differenziare i rifiuti ancor prima di arrivare;

  • Seguire con attenzione le direttive degli operatori;

  • Non scegliere o non utilizzare i tipici sacconi neri che celano il contenuto;

  • Non utilizzare il cassonetto dei rifiuti ingombranti per cestinare dentro qualsiasi cosa-

Se non esistessero le isole ecologiche, sarebbe un vero problema, perché tutti possediamo dei rifiuti speciali che non vanno nei bidoni classici che si trovano sotto casa. Il senso civico delle persone aumenta proporzionalmente agli spazi dedicati alla cura e alla salvaguardia del verde. Informarsi è l’unica chiave per tutelare il nostro pianeta.  La maggior parte degli atti vandalici che si verificano dentro le metropoli riguardo l’abbandono di rifiuti, avviene principalmente per una mancata informazione. Se possiedi un’attività edile potrebbe esserti utile sapere che Nova Ecologica si occupa del trasporto di calcinacci a Roma, con l’obiettivo di supportare tutte le realtà che si occupano di costruzioni e di edilizia nel mantenimento di uno spazio di lavoro pulito.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi