Il trasloco perfetto ecco come farlo, per non creare disagi

Cambiare casa è uno degli eventi piacevoli della vita soprattutto quando si passa dall’affitto ad una casa propria. In ogni caso comunque il trasloco è sempre problematico e temuto. Il sogno di chiunque è un trasloco perfetto, rapido, privo di incidenti di percorso, rallentamenti di qualunque tipo.

Per il trasloco perfetto è necessaria la giusta organizzazione. A volte potrebbe essere di aiuto chiedere supporto ad una ditta di traslochi per la pianificazione dell’intero progetto. In alcuni casi per il trasloco in sé si può valutare il fai da te, in altri no per esempio quando ci si trasferisce in condominio. Pur essendoci l’ascensore, alcuni condomini non ne consentono l’utilizzo per traslochi. In questo caso le soluzioni sono due, trasporto a mano o mediante mezzi di cui sono in possesso le ditte di traslochi come la ditta Traslochi Avellino

Cosa fare prima del trasloco per non farsi cogliere impreparati, imballaggio e disattivazione utenze

Il giorno del trasloco bisogna avere tutto pronto, soltanto da caricare e trasportare. Ciò significa che i giorni prima o addirittura le settimane prima in base alla quantità di cose da trasportare devono essere totalmente dedicati alla preparazione degli scatoli ed alla selezione dei mobili.

Il trasloco perfetto ha una regola in particolare, ridurre al minimo la quantità di cose da portare via. La regola è buttare tutto ciò che non serve o che può essere nuovamente acquistato. È inoltre fondamentale preparare un bel kit di sopravvivenza utile perché spesso il giorno del trasloco non si è in grado di disfare tutte le scatole quindi è bene avere una scatola che abbia al suo interno lenzuola, asciugamani, pigiami, tutto ciò che serve per il bagno, provviste per la cena e per il giorno dopo.

Quando si preparano gli scatoloni bisogna avere l’accortezza di scrivere all’esterno ciò che contengono in modo tale da sistemare ogni scatola nell’apposita stanza per non fare confusione. Gli scatoloni che contengono materiale fragile vanno indicati in modo da permettere a chi si occupa del trasloco di fare particolare attenzione ma soprattutto vanno imballati bene per proteggere ciò che contengono da eventuali urti.

Prima di lasciare la vecchia casa e spostarsi nella nuova, ricordarsi di disattivare qualsiasi servizio ed utenza per attivare il tutto presso il nuovo indirizzo da comunicare per tempo ad amici e parenti.

Quando è il caso di chiedere aiuto ad una ditta di traslochi

Se si hanno poche cose da trasportare e soprattutto se non si ha il problema dell’ascensore si può optare per l’affitto di un furgone che riduce la spesa. Se invece ci sono troppi mobili e scatoloni è bene ingaggiare una ditta che possa utilizzare i suoi camion che hanno maggiore capacità di trasporto ed eventuali gru o carrelli per entrare o uscire nobili o scatoloni senza sforzi e rischi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi