Differenti soluzioni per fare pubblicità nel cielo.

Da tanti anni aziende di piccole e medie dimensioni così come i grandi brand hanno utilizzato il cielo per veicolare i propri messaggi pubblicitari e dare visibilità al brand.  Facendo pubblicità nel cielo è infatti possibile avere una grande visibilità in quanto è possibile far vedere il messaggio a tante persone che si trovano anche in posti distanti fra di loro raggiungendo così un numero elevato di utenti.

Inoltre, questa tipologia di pubblicità ha spesso dei costi contenuti e è accessibile anche ad aziende che non hanno grandi budget e possono così ottimizzare i costi: pensiamo ad esempio a soluzioni quali gli aerei con attaccato uno striscione che spesso vediamo nelle località di mare e che passano sopra la spiaggia attirando l’attenzione delle persone che si trovano nei luoghi dove viene effettuata.

Oltre agli aerei un’altra soluzione pubblicitaria che è sempre stata utilizzata con ottimi risultati in termini di impatto e visibilità sono i palloni aerostatici che possono avere varie forme quale ad esempio quella di un dirigibile: aziende come anche Google hanno utilizzato soluzioni di questo tipo (e continuano ad utilizzarle) sia per dare visibilità al proprio brand che per altri scopi. Qualche anno fa infatti Google aveva lanciato dei dirigibili nell’area sub-sahariana dell’Africa e nel sud-est asiatico al fine di coprire con connessioni wireless aree piuttosto estese: con questa iniziativa si cercava di dare la possibilità di connettersi a persone che non ne avevano la possibilità che per migliorare la velocità di connessione nelle aree urbane. Questa iniziativa rappresentava anche un’ottima opportunità per Google per attrarre nuovi utenti e fargli conoscere i suoi servizi.

Simili ai palloni aerostatici sono anche le mongolfiere che possono essere utilizzate come strumenti pubblicitari in grado di ottenere livelli molto elevati di visibilità: le mongolfiere infatti possono essere personalizzate sulla base delle specifiche esigenze dell’azienda committente permettendo di dare visibilità al brand, ai suoi prodotti e ai claim che si vuole comunicare in un determinato momento.

Una soluzione molto innovativa invece di cui si è sentito parlare recentemente è quella di una startup russa che ha come obiettivo quello di posizionare nello spazio dei cartelli pubblicitari di grandi dimensioni della grandezza di 50 km quadrati: la scritta verrebbe creata tramite dei satelliti di piccole dimensioni che verrebbero collocati nella bassa orbita terrestre (la distanza sarebbe di circa 500 km). Questa tipologia di pubblicità verrebbe chiamata orbital display e darebbe la possibilità di alternare tre o quattro brand.

Il progetto dovrebbe essere completato per quanto riguarda l’installazione dei satelliti nel 2020 e si vorrebbe partire con la pubblicità nel 2021: chiaramente una soluzione pubblicitaria di questo tipo sarebbe accessibile solo per i grandi brand multinazionali in quanto i costi sarebbero elevati. La visibilità sarebbe veramente enorme in quanto i cartelloni pubblicitari sarebbero visibili in tutto il mondo e quindi si potrebbero colpire milioni di persone.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi