Cos’è la conservatoria notarile Roma

La Conservatoria notarile Roma, indicata anche come Archivio Notarile di Roma, offre l’opportunità di consultare gli atti notarili di un notaio che si è trasferito in una sede differente o che ha cessato la propria attività. Per approfondire questo argomento ci siamo rivolti agli esperti di notaio.studio.

Quando è necessario fare riferimento alla Conservatoria notarile Roma?

Oltre al caso che avete già indicato, ci si può rivolgere all’archivio quando si ha la necessità di richiedere una copia conforme di un atto notarile a Roma che sia stato rilasciato da un notaio che si è trasferito in una sede diversa o che ha smesso di lavorare. Come appare evidente, quindi, per richiedere e ottenere i servizi dell’Archivio Notarile Roma è necessario sapere il nome del notaio, ma non solo; occorre conoscere anche il numero del repertorio e la data in cui l’atto è stato stipulato.

Come si fa per recuperare un atto presso l’Archivio Notarile di Roma?

Nel caso in cui si abbia bisogno di una copia di un atto che è stato registrato presso gli archivi notarili nazionali, è sufficiente fare riferimento al servizio Copia Atti Notarili, a cui per altro si può accedere anche online. Con l’assistenza di uno staff qualificato si avrà l’opportunità di entrare in possesso della copia dell’atto di cui si ha bisogno, che a quel punto verrà recapitata a domicilio. In particolare, gli atti vengono inoltrati tramite posta elettronica e, nei 15 giorni successivi alla data in cui è stata inoltrata la richiesta, spediti anche in originale tramite raccomandata.

A che cosa serve la conservatoria per gli atti del notaio?

Insieme con l’amministrazione degli archivi notarili, la conservatoria notarile costituisce un’unità organica a cui fa capo il Ministero di Giustizia; si caratterizza per una gestione finanziaria e un ordinamento separati e distinti. I compiti svolti da tale amministrazione sono molteplici: per esempio la pubblicazione di testimoni, ma anche il controllo della funzione notarile e la gestione del registro generale dei testamenti, senza dimenticare il rilascio delle copie degli atti che sono conservati, con riferimento agli atti dei notai che non sono più in attività. La conservatoria, dunque, è una realtà importante come l’albo nazionale dei notai.

Per quale motivo?

In poche parole, gli atti che un notaio redige vengono conservati dal suo studio per tutto il tempo in cui il professionista è operativo all’interno del distretto notarile che gli è stato attribuito e in cui ha facoltà di esercitare le proprie funzioni. Tuttavia, nel momento in cui il notaio si trasferisce in una sede differente o semplicemente cessi la propria attività, i registri e i documenti non possono più essere conservati nel suo studio; di conseguenza finiscono nell’archivio notarile del distretto di riferimento, in cui sono conservati gli atti privati originali, trasmessi dagli uffici del registro a dieci anni di distanza dalla data di registrazione, e la copia delle scritture private autenticate e degli atti pubblici.

notaio.studio è una realtà che è attiva nel settore da un quarto di secolo, e vanta uno staff costituito da ben quindici specialisti in materia di legge. I professionisti che lavorano per l’azienda sono in grado di garantire una consulenza ottimale a proposito di tutte le azioni giuridiche che possono servire per formalizzare un certo evento, che si tratti di una successione o dell’acquisto di una casa. I clienti, quindi, hanno la possibilità di essere affiancati passo dopo passo in modo da ottenere qualunque informazione abbiano bisogno per soddisfare le proprie esigenze. Gli esperti degli studi si sottopongono a un costante aggiornamento per poter vantare la miglior formazione possibile sui temi commerciali e giuridici.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi