Come diventare un party planner?

Diventare un Party Planner è il sogno di molte persone, di chi vuole essere l'anima della festa e far divertire quante più persone, di chi desidera un lavoro dinamico e sempre a contatto con le persone. Con il programma televisivo Party Planners, andato in onda su Real Time, molte più persone si sono interessate al party planning in Italia e alla possibilità di rendere la propria passione un lavoro glamour.
 

Il lavoro del Party Planner

Un party planner deve saper affrontare l'organizzazione di ogni evento, dalle cerimonie più classiche, ai compleanni per bambini, feste a tema, concerti, party in locali privati e discoteche, e ogni evento richiesto. Le competenze richieste per diventare un party planner professionista sono creatività, gestione dello stress, ottime capacità di pianificazione e organizzazione, buona rete di contatti e, non meno importante, voglia di divertirsi lavorando. Si parte dalla richiesta di un cliente a cui presentare diverse proposte di tema per una festa e un evento e, una volta definita, curare ogni minimo dettaglio. Si penserà a trovare la location adatta, ad allestirla in base al tema stabilito e sarà cura del party planner organizzare il catering e il personale di servizio. Ogni evento deve rispettare i desideri dei clienti in base alla tipologia di evento, all'età degli invitati e alle richieste, anche le più stravaganti, e rispettare una buona strategia di marketing. Un lavoro importante e a cui dedicare anima e corpo quello del party planner, che richiede passione ma anche un'approfondita conoscenza del settore.
 

Come diventare un Party Planner

Grazie al diffondersi di questa professione, esistono numerosi corsi privati per diventare party planner, di differenti fasce di prezzo, in tutte le città di Italia e online. Il corso attualmente più rinomato è quello di Virginia Cabrini a Milano, conosciuta in quanto una delle due conduttrici del programma televisivo Party Planners. Ogni corso fornirà gli strumenti necessari per acquisire la capacità di organizzatore di eventi, focalizzandosi sullo sviluppo della capacità di ascolto, fondamentale per potersi confrontare con tutte le differenti personalità e gusti in tema di eventi. Si imparerà a gestire ogni tipologia di evento, sia pubblica che privata, a scegliere le giuste location, a creare un progetto e a stilare un preventivo. Lo studio del Marketing è un passaggio fondamentale per imparare la professione perché l'evento, per sua natura, è un potente strumento di comunicazione. Negli ultimi anni sono stati inseriti dei corsi di laurea, sia triennali che specialistiche, e Master per la professione di party planner e per l'organizzazione di eventi in ambito culturale.
 

Avviare l'attività di Party Planner

Una volta terminata la parte formativa, e dopo aver fatto qualche esperienza pratica di tirocinio, si può iniziare la propria attività di party planner. La prima cosa da fare è aprire una partita Iva a regime agevolato per autonomi, in quanto è a tutti gli effetti un'attività imprenditoriale autonoma che permette di versare i propri contributi previdenziali in percentuale al reddito annuale prodotto. Con l'apertura della partita Iva si sceglie anche il codice Ateco specifico per l’attività di "Organizzazione di feste e cerimonie". Fatto questo, possiamo procedere ad organizzare il lavoro nel migliore dei modi, sviluppando una rete di contatti, strumento fondamentale per un organizzatore di eventi, e creando un team che ci aiuti nella pianificazione dell'evento. Avere un team è indispensabile per la riuscita dell'organizzazione, persone professionali di cui ci fidiamo e con cui condividiamo obiettivi e competenza. Il budget da richiedere varia in base alla tipologia di evento richiesto, alle persone presenti, allo stile organizzativo e a molti altri fattori. È importante promuovere sui social la propria attività, in modo da essere facilmente raggiungibili e aumentare notevolmente le richieste. È possibile visitare il sito Nosilence.it che da oltre vent'anni si occupa di organizzazione eventi per avere un'idea chiara sui progetti creativi in ambito di party planning.