Come arredare un loft: consigli da non perdere

Nell’ambito delle soluzioni abitative che negli ultimi anni hanno guadagnato popolarità, un doveroso cenno deve essere dedicato ai loft. Tipologie di abitazioni la cui fama arriva da oltreoceano, sono ormai una presenza fissa anche nelle città italiane ed europee, soprattutto in quelle più grandi e creative.

Se sei qui, significa che stai valutando la possibilità di acquistarne uno e ti interessa scoprire qualche consiglio per arredarlo. Perfetto! Nelle prossime righe di questo articolo, potrai trovare diverse dritte utili al proposito.

 

Open space? Sì, grazie!

Quanto si tratta di arredare un loft, esistono delle regole molto chiare e importanti. Tra queste, rientra il fatto di ricorrere, per gli ambienti della zona giorno, all’open space. Questo significa mettersi nell’ottica della creazione di una continuità tra la zona dedicata alla cucina e quella che, invece, è pensata per il living.

Con la zona notte si può fare un discorso differente, dal momento che si parla di un’area della casa dove è opportuno preservare la privacy. In questo frangente, si può tranquillamente parlare di un piano superiore raggiungibile tramite scale o attraverso ascensori interni per la casa.

 

Zona living all’insegna della creatività

Tra i motivi per cui tantissime persone tendono a scegliere il loft come abitazione principale riguarda il fatto che, quando lo si chiama in causa, si inquadra un ambiente dove è possibile vivere meravigliosi momenti all’insegna della convivialità con le persone care.

Alla luce di quanto appena ricordato, è opportuno impegnarsi per arredare nel migliore dei modi la zona living. Dal momento che i loft sono soluzioni abitative particolarmente apprezzate da chi lavora nel mondo dell’arte, nessuno vieta di dare spazio a quel tocco di creatività che ha sempre il suo perché. Entrando nel vivo delle alternative, ricordiamo, per esempio, la possibilità di separare la cucina dal soggiorno con un bancone da bar, soluzione perfetta per ricalcare le atmosfere statunitensi che tanto ci hanno regalato per quanto riguarda le ispirazioni d’arredamento per gli interni moderni.

 

Come scegliere la pavimentazione

Sono tanti gli aspetti sui quali soffermarsi quando si arreda un loft. Tra questi, rientra la scelta della pavimentazione. Le alternative possibili sono numerose ma ce ne sono alcune più popolari di altre. Quali sono, di preciso? Il parquet, meglio se scelto con toni non troppo scuri in modo da preservare la fantastica luminosità che caratterizza i loft, e il cemento.

Nei casi in cui si opta per materiali diversi dal legno, il consiglio degli esperti è quasi sempre quello di orientarsi verso le superfici continue, capaci di conferire all’ambiente maggior eleganza.

 

Viva i divisori in vetro

Torniamo un attimo al primo punto relativo all’open space. Nel momento in cui lo si chiama in causa, è necessario ricordare che può comunque essere caratterizzato dalla presenza di divisori.

Tra i più popolari è possibile citare indubbiamente le pareti in vetro. Caratterizzate spesso dalla presenza di cornici, sono utilizzate, per esempio, per creare una separazione tra l’ambiente living e quello della cucina.

 

Pareti? Con mattoni a vista!

Ci sono, come già detto, dei veri e propri must da considerare quando si parla di come arredare un loft. Tra questi, rientra il fatto di scegliere, se possibile, i mattoni a vista per le pareti. Anche in questo frangente, si omaggia lo straordinario stile industrial!

 

Come scegliere i divani

Torniamo a parlare dell’ambiente living vero e proprio parlando dei consigli per scegliere i divani. Tra le dritte in questione è possibile citare il fatto di optare per sedute di grandi dimensioni. Un consiglio utile prevede il fatto di orientarsi verso i comodissimi divani componibili, possibilmente caratterizzati dalla possibilità di estrarre una chaise longue.

Attenzione: scegliere il divano è importante, ma anche la zona attorno ha il suo perché! Tra le dritte per renderla speciale rientra chiaramente il posizionamento di un tavolino da caffè. Chi vuole, può anche posizionare un pouf o, sempre di fianco al divano, una poltrona dall’aspetto vintage.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi