Viaggiare in sicurezza, senza timore

Come scegliere la migliore assicurazione di viaggio

Quando si pensa a un viaggio le prime cose che vengono in mente sono la scelta della destinazione, la lista dei luoghi da visitare, trovare un volo economico e prenotare un alloggio confortevole. Di rado si pensa a tutti gli inconvenienti che possono capitare durante il viaggio o la vacanza. Ancora più raramente ci si preoccupa di stipulare una polizza assicurativa adeguata che copra eventuali imprevisti specie per quanto riguarda l’assistenza sanitaria. Tuttavia è essenziale saper scegliere la migliore assicurazione di viaggio e tutelarsi. 

Vediamo insieme come funziona l’assicurazione di viaggio, quali sono gli aspetti da considerare e qual è la migliore assicurazione di viaggio.

  1. Come funziona l’assicurazione di viaggio

  2. Assicurazione sanitaria in viaggio

  3. Quale assicurazione scegliere

 

Come funziona l’assicurazione di viaggio

La copertura assicurativa viaggi tutela le persone in caso di imprevisti che occorrono durante un viaggio o una vacanza. Di norma la copertura riguarda: annullamento del viaggio, smarrimento bagaglio e assistenza sanitaria. Le polizze viaggio possono essere di tipologia diversa, a seconda delle esigenze specifiche dell’assicurato. Abbiamo la polizza viaggi singoli a copertura di un singolo evento di viaggio. Se non viaggiate spesso, ma fate al massimo uno o due viaggi all’anno, questa polizza potrebbe fare al caso vostro. 

Per le persone che viaggiano spesso abbiamo le polizze viaggio annuali che coprono più viaggi. Queste polizze sono dedicate alle persone che si spostano più spesso durante l’anno, per esempio i nomadi digitali  per le quali sarebbe sconveniente stipulare ogni volta una polizza singola. Ci sono poi le polizze di tipo sportivo per chi fa viaggi all’insegna dello sport, dedicate in particolare a chi pratica sport estremi o rischiosi, come lo sci o le immersioni subacquee. 

Altre tipologie di polizze viaggio sono le polizze per i viaggi di gruppo che vengono stipulate in caso di viaggi con almeno dieci partecipanti.  Chi viaggia per lavoro ha polizze di viaggio pensate appositamente e la copertura in questi casi include anche gli strumenti di lavoro, oltre allo smarrimento bagaglio, ritardo aereo e assistenza sanitaria. Le polizze viaggio, per essere valide, devono essere stipulate prima della partenza, ancora meglio se contestualmente alla prenotazione del viaggio stesso in modo da poter beneficiare anche della copertura in caso di annullamento del viaggio. 

 

Assicurazione sanitaria in viaggio

La parte più importante della polizza viaggi è proprio la copertura sanitaria in caso di necessità durante il viaggio. Se si sta per intraprendere un viaggio è molto importante scegliere un’adeguata copertura in caso di incidenti o infortuni, specie per la sicurezza dei bambini in viaggio. L’assicurazione di viaggio infatti è fondamentale specie se ci stiamo recando in un Paese fuori dall’Unione europea o nei Paesi dove non c’è una convenzione bilaterale con l’Italia.  

All’interno dell’Unione europea è sufficiente la tessera sanitaria italiana per ricevere assistenza gratuita per le emergenze che dovessero insorgere durante un viaggio. Fuori da questi casi è molto importante stipulare una polizza, per non vedersi costretti a sborsare di tasca propria migliaia di euro per ricevere le cure idonee. Questo tema sta molto a cuore ai nomade digitali, che nei loro canali social sottolineano spesso l’importanza di tutelarsi durante il viaggio. L’assicurazione sanitaria non copre le malattie croniche o patologie pregresse, ma solamente malattie e infortuni insorti durante il viaggio. 

 

Quale assicurazione scegliere

Per sapere come scegliere la migliore assicurazione di viaggio bisogna fare attenzione alle coperture offerte, ai massimali ed eventuali franchigie. Inoltre, è molto importante che sia prevista un’assistenza telefonica 24h su 24 possibilmente in italiano o in un’altra lingua da voi conosciuta. Assicuratevi che l’assicurazione che stipulate preveda il pagamento diretto delle spese mediche, perché in caso contrario vi vedreste costretti ad anticipare di tasca vostra e attendere i rimborsi da parte dell’assicurazione. È molto importante che i massimali coperti siano di almeno 500.000 euro a salire per le spese mediche. Quando scegliete l’assicurazione da stipulare affidatevi a una che abbia buone recensioni e che sia affidabile. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi