Vendere diamanti

Vendere un diamante può rappresentare un’opportunità da cogliere se si vive un momento di difficoltà economica, se si vuole ristrutturare un appartamento o semplicemente se si ritiene che, non indossandolo, sarebbe meglio ricavarci qualcosa.

Se non possiedono un valore affettivo particolare, è meglio lasciare che li acquisti qualcuno anziché tenerli in cassaforte.

Qualunque sia il motivo per vendere diamanti o gioielli, è giusto sapere dove e come farlo. 

Infatti, c’è una netta differenza tra il mercato dell’oro e quello dei diamanti.

Mentre l’oro ha un valore prestabilito e conosciuto, il prezzo di rivendita dei diamanti è un mondo a sé.

Per questo motivo è molto più complesso venderne uno a venditori non professionali e non specializzati. 

Le domande più frequenti in questi casi sono: dove vendere un diamante? Quali sono i compratori affidabili? Qual è la valutazione di un diamante usato? E così via. 

Questa guida è ciò che fa al caso vostro. 

L’IMPORTANZA DI CONOSCERE IL PROPRIO DIAMANTE

La costante fluttuazione del mercato rende "ballerina" la domanda di alcuni tipi di diamanti.

Dunque, è necessario che conosciate a fondo la natura del vostro.

Le caratteristiche, infatti, sono fondamentali. 

Ciò che aumenta o diminuisce il valore di un diamante è un insieme di peculiarità, tra cui la pulizia del taglio, il colore, la purezza della gemma ed il peso in carati. 

Per quel che riguarda il taglio, i diamanti recenti hanno un valore superiore perché le tecniche sono diventate sempre più precise.

Il colore è, nella maggior parte dei casi, una caratteristica che abbassa il prezzo, perché vengono considerate molto più rare quelle pietre prive di colore.

Se il diamante è totalmente colorato, invece, la considerazione è diversa: in questo caso verrà valutata la scala cromatica.

La purezza della gemma è stabilita dalle sue inclusioni: meno sono e più è alto il suo valore.

Infine, il loro peso in carati: più è grande e maggiore sarà il suo prezzo. 

DOVE VENDERE UN DIAMANTE O UN GIOIELLO CHE NE CONTIENE UNO

La prima opzione è sicuramente costituita dalle gioiellerie locali.

Tuttavia, la rivendita sarà effettuata con un prezzo non troppo alto.

Infatti, i piccoli gioiellieri non hanno alcun interesse a farvi guadagnare una somma di denaro che possa considerarsi competitiva.

Senza contare che non è certo un lavoro da poco dover considerare le offerte di ogni singola gioielleria locale per decidere quale sia la migliore offerta d’acquisto. 

La seconda scelta è rappresentata dal conto vendita, ossia un deposito in gioielleria del vostro diamante, con la speranza che si presenti il compratore giusto.

In questo caso possono passare settimane, mesi o addirittura anni prima che la proposta adatta si faccia avanti.

Le commissioni potrebbero avere dei costi molto alti, perché la trattenuta dell’oggetto in negozio è molto rischiosa per il titolare. 

Ancora, esiste la possibilità di portare il vostro diamante al banco dei pegni.

Nonostante la facile e pronta liquidità, però, difficilmente avrete corrisposto il reale valore dell’oggetto. Anzi, tutt’altro. 

Se le prime tre ipotesi dovessero venire bocciate, per un motivo o per un altro, ecco che in soccorso arriva internet.

Nello specifico, è possibile effettuare una compravendita su eBay.

In questo caso, però, è difficile sia stabilire un reale prezzo di mercato (poiché è lo stesso venditore a stimare il proprio articolo), sia vendere effettivamente il diamante.

Il motivo è legato alle truffe che vengono perpetrate sulla piattaforma, un luogo non troppo indicato per gli oggetti preziosi. 

Tuttavia, ci sono siti in giro per il web estremamente affidabili per la compravendita di gioielli e diamanti.

Il migliore è senza dubbio quello di Banco Diamanti, un’azienda leader nel settore che è sempre in grado di valutare al meglio ciò che le viene proposto: non importa se pietre preziose, monili o orologi.

La sicurezza è garantita al 100%, così come i pagamenti.

Inoltre, è possibile vendere anche in un negozio fisico, attraverso la loro sede collocata a Roma. 

BANCO DIAMANTI: COME FUNZIONA

Per il team di Banco Diamanti è fondamentale che il cliente possa fidarsi appieno, senza doversi preoccupare di incappare in una spiacevole truffa. 

Per questo motivo basta prendere appuntamento e spedire il proprio diamante, tutto il lavoro verrà poi svolto dall’azienda.

Successivamente, dopo aver visto il diamante e formulato la stima, vi verrà versato il pagamento, il quale è sempre perfettamente in linea con il valore dell’oggetto prezioso.

Potrete contare sulla valutazione anche di diamanti usati e di quelli incastonati. 

Il progetto è co-finanziato dall’Unione Europea ed è supportato e garantito dalla regione Lazio e dalla Repubblica Italiana.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi