Software gestionale open source: come scegliere

Le aziende oggi hanno necessità sempre più stringenti di organizzare la gestione dei magazzini puntando a ottimizzare le funzioni lavorative e accorciando i tempi.

Il software magazzino open source rappresenta un’ottima soluzione per rendere sempre più efficiente la filiera degli ordini e la gestione delle scorte. Pertanto, è indispensabile riuscire a individuare quale sia il gestionale più adatto alle proprie esigenze, tanto più che oggi sul mercato ne sono presenti moltissimi.

Il software gestionale: come funziona?

I gestionali, o software gestionali, sono dei programmi informatici che hanno la funzione di organizzare in maniera completa i vari processi interni alle aziende, aumentando il livello di automazione ed evitando la gestione manuale di alcune funzioni che vengono ripetute periodicamente.

Qualsiasi sia l’ambito in cui opera il gestionale, generalmente è in grado di gestire diversi tipi di processi collegati tra loro: lo scopo, oltre a quello di automatizzare le operazioni ripetitive, è quello di avere sotto controllo tutta la filiera dei processi, in modo che in ogni momento si abbia traccia delle diverse fasi.

I gestionali hanno, appunto, un’ampia area di applicazione: esistono programmi che si utilizzano per la contabilità, altri per la gestione del magazzino, altri per i processi produttivi, etc.

Cosa si intende con software gestionale open source?

I software open source non sono solo quelli che riguardano i gestionali, ma includono una vasta gamma di software, la cui caratteristica è quella di avere un sorgente aperta che, nella maggior parte dei casi, può anche essere modificata, distribuita liberamente e nuovamente ridistribuita.

Spesso di pensa che un software open source sia semplicemente un programma gratuito o che può essere scaricato e utilizzato senza dover acquistare una licenza. Ciò, tuttavia, è vero solo in parte: in realtà, lo spirito con cui sono stati creati è proprio quello di permettere la collaborazione e unire competenze e risorse per un miglioramento comune.

Il fatto che il programma abbia il codice sorgente aperto va proprio in quella direzione, perché permette di apportare modifiche e aggiornamenti, che contribuiscono a migliorare un software che sarà, a sua volta, ridistribuibile.

Scegliere il software gestionale magazzino: qual è il migliore?

La gestione dei magazzini è senza dubbio uno dei settori operativi che ha maggiore necessità di un software di questo genere: prima di tutto questo programma permette di tenere sotto controllo le scorte in tempo reale, quindi può essere collegato a tutta una serie di altre funzioni come l’evasione degli ordini, la fatturazione, la spedizione o il trasporto, etc.

Nella scelta del software più adatto alle proprie esigenze, è necessario di tenere conto proprio di questi aspetti: una piccola azienda che abbia un magazzino ad uso proprio, per esempio la ditta individuale artigianale che nel magazzino stocca le merci necessarie allo svolgimento del proprio lavoro, avrà necessità molto diverse da una azienda che fa produzione o commercio e movimenta di frequente il magazzino.

Tuttavia, in entrambi i casi può essere utile collegare la gestione delle scorte con altri software che gestiscono, per esempio, la contabilità, sebbene le operazioni dell’uno possano essere notevolmente più semplici di quelle dell’altro.

Per questo più il gestionale open source è scalabile e flessibile più sono elevate le probabilità che possa adattarsi alle esigenze specifiche e assolvere tutte le funzioni che sono richieste.

Un software per la gestione magazzino open source, inoltre, deve soddisfare anche gli obblighi contabili e fiscali, oltre che permettere di registrare i dati relativi alle performance aziendali.

Di conseguenza, gli aspetti principali di cui tenere conto quando di deve scegliere un software gestionale sono:

  • Possibilità di modularlo e personalizzarlo sulle proprie esigenze specifiche;
  • Possibilità di implementare le sue funzioni e collegarlo ad altri software;
  • Possibilità di trovare sviluppatori esperti in quel sistema che garantiscano l’adeguamento del software alle proprie esigenze;
  • Frequenza di aggiornamenti del sistema e presenza di una community fertile che lavora assiduamente al progetto.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi