Piante da giardino: quali e come scegliere

Piante-giardino

La cura di un giardino e del suo aspetto non può prescindere dalla scelta di piante adeguate, in grado di garantire una resa estetica ottimale.
In uno spazio verde non dovrebbero mai mancare delle piante a cespuglio e
degli arbusti, a condizione che essi vengano posizionati in una collocazione strategica che permetta di valorizzare i loro colori e la loro conformazione. Uno degli aspetti che richiedono la maggiore attenzione riguarda la scelta del terreno, che deve essere valutato in funzione delle sue caratteristiche: la
sua fertilità, quindi, ma anche la sua acidità e la sua composizione. Oltre a ciò, è necessario pensare all’esposizione al sole e alla quantità di acqua
di cui le piante avranno bisogno. Con l’aiuto di Vivailazzaro, comunque, è
possibile individuare le specie più in linea con i propri bisogni senza alcuna fatica.

Come si curano gli arbusti

Gli arbusti richiedono una certa cura per la loro crescita, dal momento che hanno bisogno di potature precise e, inoltre, devono essere sottoposti a sagomature autunnali: in questo modo, la loro forma può essere omogenea ed essere in linea con le caratteristiche del giardino. La zona sotto gli arbusti va tenuta pulita per evitare che si accumulino insetti o altri piccoli animali. Nel caso in cui si opti per una zona ombreggiata, non si può fare a meno di puntare su specie che non richiedono un’esposizione in luce piena: a tal proposito si può pensare al rododendro, che richiede un ambiente umido e ha bisogno di un terreno acido.

La rosa e la forsizia

La rosa viene considerata da molti la regine dei fiori, ma al di là della sua eleganza gli esperti di pollice verde ne apprezzano anche la capacità di adattarsi: si tratta, infatti, di una pianta che ha poche necessità ed è ideale
anche per chi non ha molto tempo da dedicare alla cura del giardino. Le rose vogliono un terreno compatto e argilloso, ma possono stare sia a mezz’ombra che in pieno sole. La stessa versatilità viene garantita
dalla forsizia, i cui rami sfioriti devono essere rimossi tramite la potatura e che in primavera offre fiori fantastici di colore giallo.

Quali piante da giardino acquistare?

L’erba della pampa non è così conosciuta ma assicura un effetto scenografico di grande impatto, complici i suoi pennacchi piumosi che danno vita a uno spettacolo unico: le infiorescenze, che durano per tutta la stagione autunnale, possono raggiungere gli 80 centimetri di altezza e vanno potate all’inizio della stagione invernale. Se, invece, ci si vuole orientare verso una sempreverde, non c’è pianta da giardino migliore
della thuia, che riesce ad adeguarsi alle caratteristiche di qualunque terreno anche se preferisce quelli esposti al sole e umidi. Un paio di esemplari sono più che sufficienti per impreziosire un giardino, grazie alle loro foglie le cui cromie spaziano dal blu argentato al verde scintillante.

Un cipresso in giardino: perché no?

Nel caso in cui si abbia bisogno di un elemento decorativo non troppo imponente ma che al tempo stesso assicuri la giusta dose di ombra, si può andare sul classico con un tradizionale – ma non per questo banale
– cipresso, anche se solitario. Ovviamente, è bene avere l’accortezza di prevedere per la sua presenza uno spazio piuttosto ampio, prendendo in considerazione le dimensioni che esso potrebbe raggiungere con il trascorrere degli anni, non solo per ciò che riguarda lo sviluppo in altezza. Insomma, le soluzioni tra cui scegliere non mancano di certo: è giunto il momento di liberare la propria creatività.

Share this post:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Recent Posts

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi