La corretta interpretazione del verbale di invalidità civile con codice ICD 9

Non è raro che, dopo aver richiesto il verbale di invalidità civile e averlo ottenuto, ci si trovi in difficoltà nel leggerlo e interpretarlo, al punto da non riuscire a capire con certezza che tipo di esito è stato accertato da parte della Commissione. Il documento si compone di tre parti: i dati del soggetto che ha richiesto l’invalidità con le relative motivazioni; il giudizio diagnostico che è stato prodotto dalla Commissione; il giudizio finale. Il verbale di invalidità civile serve ad appurare se ci sono le variabili di occupabilità e di gravità che sono richieste per ottenere il riconoscimento della condizione di disabile, secondo quanto previsto dalla legge 68 del 1999, che dà diritto all’inserimento mirato nel mondo del lavoro, o della condizione di handicap, secondo quanto previsto dalla legge 104 del 1992, che dà diritto ai p ermessi lavorativi.

A chi rivolgersi per ottenere assistenza

Se si ha bisogno di assistenza in questo campo perché si è familiari di una persona che ha subìto lesioni gravi, ci si può rivolgere agli esperti di Assisto, che mettono a disposizione la propria competenza in maniera del tutto gratuita, allo scopo di combattere le storture tipiche di una giustizia che, oltre ad essere eccessivamente garantista rispetto ai colpevoli, risulta troppo lenta. Assisto non richiede soldi né prima né dopo gli eventuali risarcimenti ottenuti, operando sempre con trasparenza e serietà.

Come è strutturato il verbale di invalidità civile

La prima sezione del verbale include i dati che sono indispensabili per identificare il soggetto che ha richiesto l’invalidità civile, come per esempio il suo indirizzo di residenza, la sua età e il suo stato civile. Qui, inoltre, vengono riportate le ragioni per le quali la domanda è stata presentata, si segnala la data di seduta e si indica la tipologia di visita, che può essere stata ambulatoriale o domiciliare. Dopodiché viene fornito il giudizio diagnostico, con la segnalazione delle patologie che sono state riscontrate o direttamente con un esame oggettivo eseguito dalla Commissione o per mezzo della documentazione che è stata prodotta. È qui che viene riportato il codice ICD, cioè il codice internazionale per ciascuna patologia ravvisata e per le più significative disabilità che sono state riscontrate. Infine, viene indicato il giudizio, e quindi lo status che produce gli eventuali diritti. Nel caso in cui sia stata presentata dal cittadino una domanda di richiesta di accertamento di invalidità civile, di handicap e di disabilità, sono tre gli ambiti differenti degli esiti: il primo è relativo alle provvidenze economiche, il secondo riguarda i permessi di lavoro e il terzo coinvolge il collocamento mirato.

Il codice di diagnosi ICD 9

In una tabella invalidità civile codice icd9 sta a indicare i termini medici che identificano la diagnosi di traumatismo o di malattia, le cause di traumatismo, gli eventuali altri problemi di salute e le procedure terapeutiche. Può capitare, però, che di fianco al codice ICD 9 sia presente la parola “omissis”, ma questo non deve essere fonte di preoccupazioni: è solo una precauzione che viene adottata per garantire la massima riservatezza a proposito dello stato di salute del soggetto. Il motivo è presto detto, e va individuato nel fatto che i verbali vengono forniti sempre in due copie: il verbale integrale è quello in cui sono segnalati tutti i dati sanitari, e poi il documento con il codice ICD 9 omissis, che può essere presentato per finalità amministrative a terzi. L’ICD è in vigore già dal 1948 per la rilevazione delle cause di morbosità, ma fin dal 1924 è stato utilizzato per la redazione delle statistiche relative alla mortalità.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi