Il partner mi tradisce: come scoprire l’infedeltà coniugale

Purtroppo ogni crisi coniugale che si rispetti viene accompagnata dalla paura di un’infedeltà. Capita praticamente a tutti di vivere nel terrore di subire un tradimento dal proprio marito o moglie e tutto ciò si manifesta con un profondo senso di sospetto per ogni cosa. Ma quali sono i comportamenti che distinguono le due parti? Che tipo di reazioni ha chi vive un rapporto extraconiugale? E come si comporta invece chi pensa di averlo subito? Lo scopriremo di seguito, valutando anche la possibilità di chiedere aiuto a un’agenzia investigativa per ottenere il supporto necessario in caso di separazione.

 

I sospetti verso il partner traditore

Chi crede di subire un’infedeltà reagisce solitamente in forma passiva. Si vive nel sospetto, si trovano anche possibili certezze di un comportamento scorretto, ma si resta in silenzio, cercando di gestire la situazione in solitaria. Molte volte si tende a imputarsi delle colpe in prima persona, cercando così di discolpare il partner, convinti che la propria condotta abbia potuto portarlo a commettere qualche errore. Altri invece agiscono guidati da un impeto dominante: hanno il sentore di un cambiamento del partner e cercano di valutare ogni suo errore per motivare il proprio pensiero.

Del resto sappiamo tutti che tradire senza essere scoperti è praticamente impossibile, soprattutto se si presta attenzione ai dettagli. Ma invece che agire in autonomia e correre il rischio di rovinare le proprie indagini, è ideale chiedere aiuto a un investigatore privato a Marino. In tal modo non bisognerà scendere in campo in prima persona, che utilizzare un servizio professionale per raccogliere i dati e le prove di un’infedeltà coniugale. Hai notato improvvisi ritardi nel rientro a casa? Oppure le famose riunioni di lavoro diventano sempre più insistenti? Possiamo dire più in generale  che i cambiamenti del comportamento sono un allarme importante attorno al quale costruire un’attenta analisi. Uno specialista potrà lavorare con attente strategie per beccare il traditore senza farsi scoprire.

 

Che cosa fare

Un traditore agisce perché controllato da un forte desiderio che lo porta a pensare a una realtà che è ben lontana da quella coniugale. Ci sono persone capaci di gestire comodamente più relazioni ma prima o dopo un piccolo errore o un’incongruenza verrà a galla. Ma che cosa puoi fare tu?

Cerca di verificare il tipo di rapporto che ha con il suo cellulare e come sono le sue relazioni con il resto della famiglia e non solo con te. Quindi è importante capire anche come reagisce davanti alle attenzioni o alle domande dei figli. Cura in modo più attento il suo aspetto? Sul conto hai notato nuove spese del tutto inaspettate? I casi sono due: sta progettando di farti la sorpresa del secolo, oppure gatta ci cova.

E’ bene evitare di partire in quarta e fare scenate inopportune, anche davanti ai figli. Non servono mai delle mosse azzardate, ma la pianificazione di una strategia attenta che non vada a peggiorare l’intera situazione. Ecco perché può essere utile un aiuto esterno.

 

In che modo avviene la raccolta delle informazioni sul presunto traditore?

Un’agenzia investigativa accoglie lo sfogo del cliente, e chiederà le indicazioni utili per procedere poi con le ricerche, registrando gli spostamenti del soggetto. Attraverso appostamenti e pedinamenti saranno effettuate foto, video e ogni tipo di dettaglio che potrà poi costituire una prova importante. La documentazione consegnata al termine delle attività di analisi potrà essere utilizzata poi in tribunale, nel caso di una richiesta di separazione. Oppure nel richiedere l’assegno di mantenimento o l’affido dei minori.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi