Come il Covid-19 ha influito sulla fruizione di film e serie tv

Maoyan Entertainment, piattaforma leader che fornisce servizi di intrattenimento innovativi via Internet in Cina  ha collaborato con il principale social network cinese – la piattaforma multimediale Weibo  – per redigere il rapporto sul mercato del cinema cinese 2020. Il rapporto mostra che le entrate totali al botteghino della Cina hanno raggiunto i 20,417 miliardi di RMB (3,129 miliardi di dollari ) nel 2020, diventando per la prima volta il più grande mercato cinematografico del mondo, nonostante l'impatto globale che sull'industria ha avuto la pandemia da COVID-19. Il numero totale di biglietti per il cinema venduti in Cina ha raggiunto i 548 milioni nel 2020, con 10.700 sale cinematografiche: circa il 94,8% di tutte le sale cinematografiche erano state riaperte entro la fine del 2020, poiché l'epidemia di COVID-19 è stata condotta  sotto controllo (tutte le intervista ai protagonisti di film e serie tv sono su Dailybloid.com).

Ad incassare di più sono stati i drammi storici di guerra, tra cui "The Eight Hundred" e "The Sacrifice", che hanno ottenuto 4,23 miliardi di RMB al botteghino, rappresentando un quinto delle entrate totali al botteghino di quest'anno.

Il numero medio di film guardati dal pubblico cinese nel 2020 è stato di 1,73, in calo rispetto a 2,88 nel 2019. I dati rivelano che l'industria cinematografica cinese mostra una notevole ripresa dalla pandemia COVID-19.

Negli Stati Uniti la situazione è diversa: secondo una stima preliminare di metà dicembre di The Hollywood Reporter,  il box office  nordamericano ha raggiunto $ 2,3 miliardi di entrate nel 2020, mentre quello cinese è di 18,061 miliardi di RMB .  L'83,7% delle entrate totali al botteghino della Cina nel 2020 è stato generato dai film nazionali, con solo il 16,3%   da film stranieri, in calo dal 35,9% nel 2019.  

Alla domanda sui metodi utilizzati per guardare i film nella seconda metà del 2020, circa il 32% degli intervistati ha riferito di aver guardato film sia online che al cinema. Circa il 42% delle persone preferisce ancora guardare i film nelle sale.

Intanto si propongono nuovi modi per veicolare le opinioni sui  film. In un mondo sopraffatto dal caos, dalla pandemia e da una sovrabbondanza di critici cinematografici e televisivi la youtuber Kiki e il suo cane offrono una novità: Kiki Movie Reviews è stato recentemente lanciato su YouTube per offrire recensioni di film rapide e concise in circa due minuti con una prospettiva che li distingue da qualsiasi altro recensore. Kiki e il suo cane si sforzano di offrire  le migliori recensioni sugli ultimi film e serie appena vengono rilasciati: dall'ultimo film di Tom Hanks, "News of the World" a "Soul", "Wonder Woman 1984", "The Midnight Sky", "The Croods A New Age", "We Can Be Heroes" e "The Queen's Gambit". "Se c'è una cosa che adoro nella vita, sono i cani e il fatto che uno di loro sia coinvolto in un canale di recensioni di film”, ha affermato la Youtuber.

 Un nuovo studio pubblicato   da Xiaomi   ha rilevato che da marzo 2020   il 70% dei consumatori ha riferito di aver apportato cambiamenti nel proprio ambiente domestico, a causa del  tempo maggiore trascorso a casa durante la pandemia e più della metà (51%) ha riferito di aver acquistato almeno un dispositivo intelligente durante quel periodo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi