Categories

Most Viewed

Come gestire i terreni agricoli in affitto

La gestione dell’affitto dei terreni agricoli si basa su contratti che, secondo la legge, devono avere una durata minima di 15 anni. Si può subito notare, quindi, la differenza tra questo tipo di locazione e le altre, che hanno una durata più breve. La lunghezza del contratto in questo caso si spiega con la natura specifica del bene, dato che il ciclo dell’agricoltura non può certo essere costretto in un numero limitato di anni. Cercando ed esaminando i migliori annunci di terreni agricoli in affitto si deve tenere conto, dunque, dei tempi necessari per la semina, per la raccolta, per la potatura e per tutte le altre operazioni correlate. Va segnalata, comunque, l’esistenza di un’eccezione, che è quella che chiama in causa i terreni poco produttivi: in questo caso per i contratti la durata minima è di 6 anni. 

Come si stabilisce l’ammontare del canone

Per i terreni agricoli in affitto l’entità del canone viene decisa in funzione di parametri che sono determinati a livello nazionale; si fa riferimento, in particolare, agli indici Istat per i prezzi alla produzione dei diversi prodotti che vengono coltivati. Ciò vuol dire che i prezzi variano a seconda di quello che si coltiva: se, per esempio, i campi sono destinati a una coltivazione di zafferano, occorre controllare il prezzo alla produzione per decidere il canone; e lo stesso vale per le fragole, per gli asparagi, e così via. 

Il fitto

Un affitto agricolo non è altro che un contratto tramite il quale il proprietario concede all’agricoltore, vale a dire il conduttore, un’azienda agricola o un fondo in modo che ne possa ottenere i proventi. Il pagamento del fitto può avvenire o tramite la classica somma in denaro o attraverso una quota dei frutti che si ottengono dalla lavorazione del terreno: nel primo caso si ha a che fare con un canone di locazione, mentre nel secondo caso si parla di mezzadria. Una terza possibilità è costituita da prestazioni in natura, come la potatura delle piante o altri lavori.

La destinazione agricola

conduttori che dispongono di terreni agricoli in affitto non possono alterare la destinazione dei terreni stessi: in altre parole i beni devono conservare la destinazione agricola. Il contratto va registrato, nei 30 giorni successivi rispetto alla data in cui è stato sottoscritto, presso l’Agenzia delle Entrate che fa riferimento al luogo in cui il terreno è collocato; la procedura può essere svolta anche per via telematica.

Il rinnovo del contratto e la disdetta

Nel caso in cui il conduttore o il proprietario siano intenzionati a disdire il contratto, la comunicazione deve essere inoltrata almeno un anno prima rispetto alla data in cui il contratto stesso scadrà. La disdetta deve includere anche l’indicazione delle motivazioni, e va inviata con raccomandata con ricevuta di ritorno. Se, invece, non c’è alcuna disdetta, è previsto il tacito rinnovo del contratto di affitto, la cui durata si baserà sul periodo minimo stabilito.

Cosa scrivere nel contratto di affitto

Nel contratto di affitto di un terreno agricolo devono essere specificati i dati anagrafici della parte proprietaria e della parte affittuaria. Si deve indicare, inoltre, che la locazione viene effettuata a rischio e pericolo della parte affittuaria per ciò che concerne ogni evento o imprevisto. L’affittuario deve dichiarare che il fondo si trova in buone condizioni, anche dal punto di vista agronomico, e si adatta alle sue esigenze. Naturalmente, il documento deve contenere anche l’indicazione del numero di anni di durata del contratto, così come la cifra prevista per il fitto.Il canone può essere adeguato, anno dopo anno, sulla base degli indici nazionali Istat del costo della vita. La subconcessione e il subaffitto sono vietati, anche se parziali, pena la risoluzione del contratto.

Web Net 3.0
Realizzazione siti web con integrazione social network e community features. Campagne web marketing e strategie SEO personalizzate. Article Marketing. Link Building.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi