5 consigli per proteggersi dal furto in casa

Sentirsi sicuri all’interno della propria abitazione e proteggere beni e familiari rappresenta una priorità assoluta per una vita tranquilla e regolare. Difendersi da ladri e malintenzionati è un’operazione che richiede strategia, pianificazione e mezzi tecnologicamente avanzati, in grado di proteggere efficacemente la casa da qualsiasi tipo di intrusione.

Il furto in appartamento è un reato grave, tra i più esecrabili, perché viola gli ambienti privati, lasciando un grande senso di disagio e preoccupazione.

In Italia, secondo i dati Istat relativi al 2019, i furti in appartamento denunciati sono stati circa 165 mila (10,3 ogni mille famiglie), coinvolgendo in particolar modo il Centro-Nord del paese. Il primo semestre del 2020, anche grazie alle misure poste in atto per contenere il Covid 19 (lockdown, coprifuoco e limitazioni degli spostamenti) ha visto un crollo del 40% per quanto riguarda le denunce di furti in appartamento.

Il rapporto sulla sicurezza stilato dal Censis mostra che gli italiani non si sentono sicuri e vivono uno stato di paura ed insicurezza, dovuto anche al particolare contesto storico che stiamo vivendo.

In questo articolo osserveremo 5 consigli per proteggere i propri beni la propria casa da furti ed intrusioni, azioni che aumenteranno la sicurezza dell’immobile e potranno scoraggiare potenziali intrusi.

Proteggersi dal furto in casa

1) Mettere in sicurezza porte e finestre

Chiudere a chiave porte e finestre rappresenta la prima e più semplice difesa contro gli intrusi.

Che si tratti di porte blindate o di infissi con inferriate, sarà necessario verificarne la perfetta chiusura, anche quando si è in casa. Di fatto, i ladri sono alla costante ricerca di bersagli facili.

Alcuni dispositivi possono aiutare in questo senso: i sensori di porte e finestre possono monitorare lo stato degli stessi, mentre le serrature “intelligenti” possono essere programmate per chiudersi automaticamente in certi orari.

2) Migliorare la qualità delle serrature

Bloccare porte e finestre potrebbe pero non essere sufficiente, soprattutto in presenza di serrature vecchie e di scarsa qualità.

Per una maggiore sicurezza bisognerà dotarsi di serrature a cilindro europeo di seconda generazione, caratterizzati da alti standard di sicurezza.

Queste serrature presentano chiavi impossibili da duplicare (la duplicazione della chiave verrà effettua soltanto dalla casa produttrice, che richiederà anche la presentazione di documenti in grado di attestare la proprietà della serratura) e si avvalgano di tecnologie capaci di impedire le forme di effrazione più comuni (picking, key bumping ed estrazione forzata).

Per tutelare la proprietà bisognerà rivolgersi ad aziende certificate, come Sicurchiavi impresa leader su Roma che si occupa della vendita e dell’installazione di porte blindate e serrature all’avanguardia.

3) Installare una moderna cassaforte

Con una cassaforte sarà possibile proteggere gli oggetti più preziosi presenti in casa.

In commercio ne esistono diversi modelli, che differiscono per dimensione (piccole, medie e grandi), tipologia d’installazione (a muro ed a mobile) e modalità di apertura e chiusura (chiave, combinazione elettronica o meccanica). Anche per una cassaforte sarà necessario affidarsi a produttori certificati e specializzati, e a rivenditori autorizzati dei marchi più autorevoli quali Bordogna e Juwel.

4) Sistema di sicurezza domestica

L’installazione di un sistema di sicurezza domestica rappresenta uno dei metodi più efficaci per impedire l’ingresso di ospiti indesiderati ed avvisare tempestivamente i proprietari in caso di effrazione. Allarmi e telecamere di sicurezza renderanno la casa più sicura, ed i moderni sistemi domotici permettono un monitoraggio costante dell’immobile.

5) Illuminazione esterna

Una buona illuminazione esterna dell’immobile fungerà da deterrente per i ladri. Spesso i furti in appartamento si verificano secondo il principio di opportunità, quindi una casa ben illuminata potrà scoraggiare l’azione criminale. Per migliorare la sicurezza, il consiglio è di non limitarsi soltanto a mantenere sempre accese le luci esterne, ma procedere invece con l’installazione di un sistema d’illuminazione con sensore di movimento, che illuminerà gli spazi esterni nel momento in cui rileverà qualsiasi tipo di spostamento, mettendo in allarme il potenziale intruso.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi