Vacanze nelle Marche: sei mai stato a Moresco?

:

Se hai deciso di passare le vacanze nelle Marche ma non hai ancora scelto la meta in cui recarti, ti potrebbe servire conoscere in modo più dettagliato le bellezze e le tante proposte di Moresco, un borgo di dimensioni tutto sommato limitate che, però, a ogni angolo rivela degli scorci straordinari. Il Castello di Moresco, in particolare, è una struttura imponente che domina il territorio sottostante dall’alto della sua posizione, in cima a un colle che si affaccia sulla valle dell’Aso: questo edificio è stato una roccaforte del Comune di Fermo, in epoca medievale, nella guerra che lo vide opposto ad Ascoli, e ancora oggi non è difficile verificarne la sua posizione strategica.

Da questo borgo, infatti, si può godere di un panorama eccezionale, con una vista magnifica che va dal Gran Sasso sino al Monte Conero. Non conosci queste due cime? Su Goodmarche.com puoi scoprire tutte le informazioni che le riguardano. Tornando a Moresco, si tratta di un classico borgo circondato da mura, come spesso accade nel territorio marchigiano, e che denota una forma triangolare molto peculiare. Il vertice del triangolo è rappresentato dalla torre eptagonale, risalente al 1100, che ospita numerose opere d’arte e accoglie molteplici esposizioni fotografiche, in modo particolare durante la stagione estiva. Ma poco distante c’è un’altra torre, un po’ più recente ma comunque risalente al XIV secolo: è la torre dell’orologio, che domina quella che un tempo era la porta di ingresso al castello e che si trova di fianco a un portico raffinato risalente al XVI secolo.

Se scegli di regalarti delle vacanze nelle Marche in quel di Moresco, non puoi fare a meno di apprezzare i prodotti della sua terra: il merito è della valle dell’Aso, che è rinomata per le sue coltivazioni di frutta e verdura e in particolare per le pesche, che qui nascono grazie a speciali coltivazioni biologiche. Tra una merenda e una cena, poi, puoi approfittarne per prendere parte a una delle numerose manifestazioni tradizionali che si svolgono da queste parti: è il caso non solo della festa di San Lorenzo Martire, che si svolge nel mese di agosto e che è intitolata al patrono del borgo, ma anche e soprattutto della festa del braciere, che è un appuntamento irrinunciabile tutti i mesi di ottobre.

Nel caso in cui tu voglia tramutare le tue vacanze nelle Marche anche in un’esperienza artistica, invece, puoi visitare fuori le mura il Santuario della Madonna della Salute e l’edicola religiosa della Chiesa della Madonna dell’Olmo, che è stata affrescata da Vincenzo Pagani. Tra gli altri esempi di architettura religiosa spicca, inoltre, la Chiesa di Santa Sofia, in cui ci si imbatte una volta passati vicino alla torre dell’orologio: attualmente, però, è sconsacrata, ed è stata convertita in un piccolo teatro, all’interno del quale comunque si può ancora ammirare un affresco proveniente dalla scuola di Carlo Crivelli degli ultimi anni del XV secolo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi