Usa, tagli al bilancio a forte impatto ambientale

Usa, tagli al bilancio a forte impatto ambientale

RASSEGNA ECONOMICA

Usa, tagli al bilancio a forte impatto ambientale
Col mancato accordo sul cosiddetto “baratro fiscale” americano il presidente Barack Obama ha dovuto firmare il blocco del bilancio federale in vigore dal primo marzo. Un atto che avrà conseguenze devastanti sui tagli alla spesa per i servizi sociali, ad esempio, ma anche con una serie di probabili pesanti impatti ambientali. Con 1.200 miliardi dollari di tagli nel prossimo decennio e 85 miliardi di dollari in meno entro la fine dell’anno fiscale (settembre 2013), secondo l’Huffington Post si attendono numerosi licenziamenti e inedite difficoltà nel far rispettare le normative ambientali.
Se il National Park Service – cioè la struttura che sovrintende al ricchissimo sistema dei parchi naturalistici americani – prevede di perdere oltre 100 milioni di dollari, questa decurtazione potrebbe avere un effetto a cascata – secondo alcune stime giornalistiche –, costando altri svariati milioni di dollari alle attività economiche locali legate al settore. La stessa Casa Bianca ha dichiarato che sarà costretta a tagliare i finanziamenti per la lotta contro gli incendi, nonché i presidi di emergenza statali e locali. E se non bastasse, i tagli di bilancio potrebbero intaccare anche l’operatività della Environmental Protection Agency (EPA) – l’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente –, particolarmente la messa a punto di nuove normative sulle emissioni delle centrali elettriche. L’agenzia di stampa Reuters ha diffuso la notizia che il direttore dell’EPA Bob Perciasepe avrebbe scritto personalmente a Obama dichiarando che «La natura arbitraria dei tagli di bilancio richiesti ci costringerà a incentivare le procedure di licenziamento dei dipendenti da qui al termine dell’anno fiscale».
Licenziamenti che potrebbero riguardare anche il settore nucleare, se è vero che il governatore dello stato di Washington, Jay Inslee, ha avvertito del fatto che il blocco del bilancio influenzerà le operazioni di decontaminazione del sito nucleare militare di Hanford, che attualmente avrebbe una perdita sotterranea di materiale. Il quotidiano locale The Herald Yakima già in precedenza riferiva che oltre mille dei novemila lavoratori impiegati in queste operazioni avrebbero avuto sei settimane di congedo non retribuito, in caso di un blocco del bilancio federale.
fonte: Valori.it

Se vuoi approfondire questo argomento segui il link: Usa, tagli al bilancio a forte impatto ambientale

Argomenti trattati: 1300 | Rassegna Economica: le notizie segrete o censurate dal mondo dell’economia adesso a portata di click
Altre informazioni inerenti Usa, tagli al bilancio a forte impatto ambientale:
http://www.blogger.com/profile/12854443150020983288
Redazione
http://www.rassegnaeconomica.it/feeds/posts/default
RASSEGNA ECONOMICA
Le notizie segrete o censurate dal mondo dell’economia adesso a portata di click

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi