Uno psicologo a Caserta per aiutare a ritrovare se stessi

Poter contare su uno psicologo a Caserta in grado di risolvere problemi e di far ritrovare il benessere è un’opportunità importante: per raggiungere tale scopo ci si può rivolgere alla dottoressa Laura Vitagliano, specializzata – tra l’altro – nella Act, la Acceptance and Commitment Therapy.

Che cos’è la Act

Quando si parla di Act si fa riferimento a una forma di psicoterapia relativamente nuova dalle basi scientifiche molto solide, che prende spunto dal concetto che la sofferenza di carattere psicologico non rappresenta un’eccezione ma è comune a tutti, normale, e per questo tipica di qualsiasi persona. Se è vero che il dolore e la sofferenza costituiscono due stati dell’essere diversi, è altrettanto vero che non si può rimuoverli volontariamente; in ogni caso, è possibile agire al fine di evitare che aumentino in maniera artificiale.

La dottoressa Laura Vitagliano, mettendo in pratica la Acceptance and Commitment Therapy, intende far crescere la flessibilità psicologica dei pazienti, tenendo conto che l’evitamento esperienziale di ogni genere di dolore è dannoso e favorisce il mantenimento del disturbo nel corso del tempo. Proprio per questo motivo, è fondamentale la fase dell’accettazione, che in ogni caso non consiste in un atteggiamento passivo di rassegnazione, ma si contraddistingue come un comportamento attivo e vitale che denota una notevole apertura rispetto agli eventi interni, senza pregiudizi, a prescindere da come si presentino. Altrettanto importante è la dimensione della defusione, che presuppone il riconoscimento dei pensieri come eventi non perenni ma transitori: in questo modo, il loro impatto viene notevolmente diminuito.

Act e psicologia

Ecco, dunque, che trovare uno psicologo a Caserta – come Laura Vitagliano – che mette in pratica e approfondisce i princìpi della Acceptance and Commitment Therapy è un’opportunità che consente di lavorare su di sè. Attraverso, per esempio, l’impegno nell’azione, che impone un’uscita dalla propria componente psicologica e un ingresso nella propria esistenza complessiva, sulla base di azioni dirette agli obiettivi che ci si propone. Un ruolo rilevante è svolto, poi, dai valori personali, che colorano i vari settori della vita, dalle relazioni intime alla famiglia, dalla spiritualità alla salute. L’azione può integrarsi con l’accettazione e la defusione unicamente e partire dal contesto dei valori.

L’Act richiede l’uso di alcuni strumenti tipici della terapia di natura cognitivo comportamentale, quali l’analisi funzionale e l’esposizione; accanto ad essi, però, spicca la mindfulness, che permette di ridurre in maniera considerevole i tempi della terapia perché assicura una consapevolezza nettamente superiore del mondo interiore. L’Act è molto utile, per esempio, per affrontare i disturbi di ansia e per le problematiche ad essi connesse, come per esempio la fobia sociale, il disturbo ossessivo compulsivo e il disturbo da panico. Grazie a tale pratica, infatti, possono essere messi in evidenza determinati comportamenti automatici che risultano disfunzionali, i quali possono essere rimpiazzati da azioni più sane in quanto basate su scelte consapevoli.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi