Un 19enne è l’uomo più giovane ad esplorare il Polo Sud

Per un sacco di ragazzi, decidere cosa indossare per le feste di Natale è una sfida sufficiente per le festività, ma un 19enne ha deciso di esplorare tra i venti e le tempeste di neve intense in Antartide nel tentativo di stabilire un nuovo record mondiale. Parker Liautaud si sta …

Un 19enne è l’uomo più giovane ad esplorare il Polo Sud

Parker LiautaudPer un sacco di ragazzi, decidere cosa indossare per le feste di Natale è una sfida sufficiente per le festività, ma un 19enne ha deciso di esplorare tra i venti e le tempeste di neve intense in Antartide nel tentativo di stabilire un nuovo record mondiale.

Parker Liautaud si sta avvicinando alle fasi finali di una spedizione audace di trekking a 640 km dalla costa dell’Antartico, fino al Polo Sud per una ricerca scientifica che informerà lo studio dei cambiamenti climatici.

Ma non è stato facile: il maltempo ha ritardato l’inizio della migrazione al 6 dicembre e ora lo studente di Yale soffre di mal di schiena, crampi ed eruzioni cutanee dolorose a causa della temperatura, -50 ° C.

‘Abbiamo avuto un cambiamento rapido per la maggior parte della giornata e verso la fine della giornata non era davvero possibile vedere nulla. Non riuscivo a vedere gli sci ai piedi e ho perso Doug [il suo partner di spedizione] un paio di volte’.

‘E’ più frustrante che spaventoso – rende difficile la navigazione … Spero davvero che il Whiteout vada via – non è proprio il mio genere ‘.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ha descritto le condizioni meteorologiche come ‘molto difficili’ e ha riferito: ‘Alcuni dei problemi che ho riscontrato sono stati un dolore alla caviglia causata dal modo in cui ho camminato e così come il dolore per le eruzioni cutanee e la schiena e tutte le cose minori arrivano come una vendetta’.

Mentre è facile immaginare l’Antartide come un enorme distesa bianca, il sig Liautaud ha detto che ha sofferto con mal di montagna ed è a corto di fiato, camminando intorno a 2622 m sul livello del mare.

Insieme al suo team, è volato all’Union Glacier prima di viaggiare a 1.900 miglia a Leverett Glacier in un 6×6 custom-built ‘Ice Broker’ Toyota Hilux camion equipaggiato con apparecchiature scientifiche e di comunicazione e carico di rifornimenti.

Tuttavia, da lì, lui e il suo compagno di squadra Doug Acquasantiera, si sono scambiati gli sci nel tentativo di impostare un nuovo ‘coast to pole’ record di velocità senza l’aiuto da qualsiasi fonte esterna.

Sono in corso per coprire le 387 miglia (640 km), che renderanno il sig Liautaud il più giovane ad aver sciato dalla costa al Polo Sud (lungo un nuovo percorso), così come la persona più giovane a raggiungere sia i Poli Nord e Sud a piedi.

E ‘facile dimenticare, dato l’incredibile viaggio intrapreso dal sig Liautaud, che è un ragazzo normale, che gode di uscire con i suoi amici nella sua stanza del dormitorio e legge le note dei suoi genitori per sollevare il morale sul lungo viaggio.

Una canzone intitolata “Dieci mila ore di Macklemore e Ryan Lewis è attualmente uno dei suoi brani preferiti e gli ricorda ciò che ha realizzato in mesi di allenamento.

Perde un sacco di tempo a pensare al cibo, perché ha solo forniture limitate di congelare di alimenti secchi e noci.

‘Ma è soprattutto perché ho passato un sacco di giornate nella fame. E’ passato un mese da quando ho avuto cibo normale e sto perdendo peso’, ha aggiunto.

Mr Liautaud e Acquasantiera tirano una slitta da 82kg, o Pulk, composta da attrezzature e forniture, mentre l’autocarro seguente scia per 12 ore, 18 miglia (30 km) al giorno e la creazione di campo per quattro – così come trasmette i loro dati biometrici ai telespettatori sul willisresilience.com in tutto il mondo.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ha detto che la neve appena soffiata rende particolarmente difficile tirare slitte, la difficoltà è molto simile a quella di dover trascinare i piedi nella sabbia.

Mr Liautaud ha detto: ‘Ogni passo è un altro nella borsa e la cosa più importante è rimanere ottimisti.’
La coppia ha affrontato i “notevoli” Trans-Antarctic Mountains, che a loro torre più alta a 14.855 piedi (4.528 m) e hanno mangiato l’incredibile cifra di 6.000 calorie di cibo per mantenere la loro energia in su, ogni giorno.

Liautaud si è allenato duramente tra studio e partecipazione alle lezioni frontali, montaggio in palestra, lunghe percorrenze e sessioni di lavoro con pneumatici per prepararsi per il trekking e così come costruire la sua forza e la resistenza, ha lavorato sulla sua flessibilità, come distorsioni o strappi potrebbero porre fine alla sua offerta record.

‘La mia vita è dominata dalla formazione fisica e mentale per la scienza e lo sci ‘, ha detto al MailOnline.

Si è allenato per almeno 12 ore a settimana per mesi e mesi al fine di ‘accordo con il disagio in modo che non mi impediscono di raggiungere il mio obiettivo.’

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Nonostante i suoi intensi preparativi, il membro dell’equipaggio camion Nathan Hambrook-Skinner, ha detto che poco prima il punto a metà strada della spedizione, il signor Liautaud abbia ‘combattuto con un fastidioso mal di schiena e un dolore per il sudore crudo”.

‘Non possono spiegare per esprimere il tipo di dolore fisico che Parker sta vivendo dopo 12 ore di sci in tutta la neve solida nella roccia e nel ghiaccio, il tutto tirando un immenso Pulk’, ha detto.

Liautaud ha parlato di essere ‘costantemente congelato fino alle ossa’ e di ‘perdere ogni grammo di energia e di diventare praticamente inutile verso la fine della giornata.’

Ha detto MailOnline che è difficile descrivere quando si ha a che fare con il freddo di -50 ° C ma la cosa più evidente è come ci si possa velocemente congelare.

L’interno di una maschera dura pochi secondi per congelare ed e ‘estremamente scomodo’, ha spiegato il signor Liautaud, mentre i vostri occhi possono diventare chiusi ed incollata e l’acqua bollente richiede solo un paio di minuti per congelare a temperature di -20 ° C .

‘Tutto è davvero difficile, ma non c’è nessun punto a concentrarsi sugli aspetti negativi. Siamo in un posto incredibile e siamo fortunati ad essere qui ‘, ha detto.

Parlando prima di partire per l’avventura, il signor Liautaud ha detto che non aveva paura di essere solo, ma aveva un sacco di paure irrazionali e ‘ragionevoli’ come cadere in un crepaccio.

‘E’ bello essere nervoso come si fa a prendersi cura’, ha detto.

Mentre il signor Liautaud potrebbe battere i record sul suo viaggio epico, ha intrapreso il viaggio impegnativo per aumentare la consapevolezza del riscaldamento globale.

missione polo sud 2013  Parker Liautaud

La spedizione ha tre programmi di ricerca scientifica, uno dei quali è quello di studiare la velocità di deposizione di trizio, un isotopo radioattivo dell’idrogeno, attraverso l’Antartide.

Saranno utilizzati i dati raccolti per capire meglio il ciclo dell’acqua globale, che è importante per svelare i misteri del cambiamento climatico.

I dati dei due intrepidi esploratori mostreranno la variabilità della composizione isotopica delle precipitazioni in tutta l’Antartide e campioni della coppia provengono da ghiaccio che non è stato ancora studiato.

La stazione meteorologica mobile ‘Coldfacts 3000BX’ raccoglierà dati che possono essere comparati a stazioni stabilite nelle vicinanze.

Per questo articolo ringraziamo:

Globo Channel – web, curiosità, scienza, tecnologia, record mondiali, video-tutorial dall’italia e dal mondo

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

Un 19enne è l’uomo più giovane ad esplorare il Polo Sud

Un 19enne è l’uomo più giovane ad esplorare il Polo Sud

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi