Trading online, cosa c’è da sapere per iniziare

Trading online, cosa c'è da sapere per iniziare

Se abbiamo sentito parlare di guadagni con il trading online, ma non abbiamo idea né di cosa sia né di come funziona, ecco una guida base per farsi un’idea di che cosa si tratta e soprattutto se fa per noi.

Cosa c’è da sapere per iniziare

Innanzitutto ci troviamo nel settore dell’economica e con la parola trading si indica la negoziazione e il commercio dei beni che possono essere reali come le materie prime o virtuali se ci si riferisce alle valute. Con il trading, insomma, si acquistato i beni a prezzi bassi e li si rivendono a prezzi più alti rispetto a quelli del momento dell’acquisto. Per iniziare ovviamente serve un computer e collegamento internet, poi bisogna creare un proprio conto di intermediazione o broker. Da tenere sempre bene a mente è che i guadagni facili non esistono e per riuscire in questa attività serve capacità di pianificazione e competenza nelle analisi di mercato e dei risultati. Insomma, nessuna improvvisazione in questo settore, per guadagnare con il trading non è sufficiente aprire un conto e fare una scommessa. In ballo ci sono soldi veri e il rischio è di perdere tutto. Per avvicinarsi a questo complesso mondo è necessario studiare, consultare delle guide, leggere i libri dei professionisti del settore e magari proprio da loro copiare le strategie vincenti.

Iniziare a fare trading online

Si inizia tutto dall’iscrizione inserendo negli appositi moduli della piattaforma i propri dati. Scegliere un broker online non è così immediato, essere superficiali potrebbe farci cadere in una truffa. Per prima cosa, allora, bisogna trovarne uno autorizzato e censito dal Consob. Scegliere una società dell’elenco Consob vuol dire scegliere una piattaforma controllata e con software verificati. A disposizione dei nuovi utenti c’è la possibilità di utilizzare dei demo, senza pagare nulla, e così familiarizzare con tutti gli strumenti necessari. Una volta fatta esperienza, si parte con il primo versamento sul proprio conto di trading. A questo punto si è pronti per iniziare.

Occhio alle bande di Bollinger

Si tratta di funzioni avanzate utilizzare dagli esperti di trading online. Le bande di Bollinger servono per misurare il trend e la volatilità per tentare di concretizzare il più possibile il rischio di una operazione che abbiamo intenzione di fare. Dalle bande di Bollinger, però, potrebbero esserci dei segnali non veritieri, per questo è sempre bene affiancare al loro utilizzo anche altri indicatori per avere una conferma o meno dei risultati indicati dalle bande.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi