Torino in un weekend

urlSolo da poco Torino ha cominciato a fare capolino tra le mete più attraenti dello stivale. Abbandonata l’aura di grigiore che la voleva soltanto capitale industriale del Paese, e poi emblema di un inarrestabile declino nazionale, oggi il capoluogo piemontese risplende di nuova luce, riscoprendo e facendo riscoprire i suoi inestimabili tesori architettonici, la magia delle eleganti piazze, il fascino del profilo dei monti, a breve distanza. Due giorni certo non bastano per visitarla, soprattutto oggi che la città sembra impegnata in una rincorsa senza fine nella programmazione di eventi di arte, musica e cultura. Eppure sono numerosi i turisti che hanno a disposizione solo un weekend per una tappa nel capoluogo piemontese: ecco allora qualche dritta su esperienze e luoghi cruciali, che vi consentiranno di iniziare a scoprire la città sabauda in soli due giorni.

Chi arriva di sabato è meglio che cerchi di farlo in mattinata, così da riuscire a fare un salto al Balon, lo storico mercato torinese che si svolge ogni sabato presso le vie del caratteristico quartiere di Porta Palazzo. Se la piazza ospita il mercato principale con le sue colorate bancarelle, i vicoletti limitrofi si trasformano in un universo multiculturale in cui è possibile trovare gli oggetti più impensabili a prezzi stracciati. L’ideale è fermarsi a mangiare in uno dei locali del quartiere, dove troverete sia piatti tipici locali, sia cucina internazionale – anche se l’ingrediente più speciale sarà, ovviamente, il vivace ambiente in cui vi ritroverete immersi.

Da Porta Palazzo, Piazza Castello – da secoli il centro nevralgico cittadino – è a due passi, quindi dopo pranzo una tappa è d’obbligo: approfittatene per esplorare i suoi palazzi reali, dove spesso vengono allestite mostre di spicco. Chi vuole visitare le vie dei negozi può raggiungere via Garibaldi o via Roma, che si dipartono proprio dalla piazza. In alternativa, proseguite verso via Po, dove potrete godervi una passeggiata tra file di bancarelle di libri usati e accessori hand made, oppure prendere un caffè in uno dei suoi graziosi bar. Proprio a metà di via Po troverete l’incrocio con via Montebello, che vi condurrà al monumento simbolo di Torino, ovvero la Mole Antonelliana, ai piedi della quale si trova lo splendido Museo del Cinema. Recatevi poi nella vicinissima Piazza Vittorio Veneto, una delle piazze più grandi d’Europa, nonché fra le più belle. Questa è incorniciata dal passaggio del Po, sul cui lungofiume potrete concedervi una passeggiata rilassante. La sera, provate gli aperitivi dei locali di Piazza Vittorio Veneto: ce n’è per tutti i gusti, perciò non fermatevi al primo che incontrate.

La domenica si può cominciare con una tappa al Museo Egizio, che rappresenta la testimonianza della cultura faraonica più importante su scala nazionale, e il cui allestimento è stato recentemente rinnovato. Nelle vicinanze del museo, troverete diversi locali dove regalarvi uno sfizioso pranzetto. Nel pomeriggio concedetevi un po’ di relax al Parco del Valentino, dove troverete diverse attrazioni, fra cui il Borgo Medievale, la Fontana dei Mesi e il Giardino di Rocce. Le ore voleranno e, quando arriverà il momento della cena, sarete nel posto giusto: a pochi passi, infatti, si trova San Salvario, un altro pittoresco quartiere, famoso per ospitare la maggior concentrazione di bar, ristoranti e locali della città. Qui sarà facile trovare qualcosa di vostro gradimento, sia per la cena sia per trascorrere la serata. E se poi all’ultimo decidete di allungare la vostra permanenza in città, provate a dare uno sguardo alle offerte di Yalla Yalla.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi