Sostenibilità energetica: nuove risorse in arrivo con l’Avviso CES 2015

Sostenibilità energetica e potenziamento delle fonti rinnovabili saranno le finalità di tutti gli interventi realizzati grazie ai fondi CES 2015

Sostenibilità energetica e potenziamento delle fonti energetiche sono gli obiettivi proposti dall’Avviso CES 2015, il piano d’interventi mirato ad incentivare l’uso responsabile delle risorse rinnovabili tra i Comuni italiani aderenti. L’uso combinato delle risorse energetiche tradizionali e di tipo alternativo garantisce non solo una maggiore tutela dell’ambiente ma anche dei grandi vantaggi economici come ad esempio il taglio dei costi per l’energia elettrica. Valutare le proposte per l’energia elettrica dei comparatori come SuperMoney può essere una valido supporto per identificare quegli operatori che offrono soluzioni energetiche a basso impatto ambientale e dalle buone prospettive di risparmio.

Sostenibilità energetica: in arrivo 80 milioni per i Comuni italiani

Tutti le pubbliche amministrazioni interessate ad offrire un contributo concreto ai progetti per la sostenibilità energetica potranno accedere alle risorse messe a disposizione dall’avviso pubblico CES 2015 – “Comuni per la Sostenibilità e l’Efficienza Energetica”. Grazie alla creazione di un fondo di 80 milioni sarà possibile realizzare tutti quei progetti mirati al miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici pubblici e al potenziamento delle fonti rinnovabili.

In realtà la pubblicazione dell’Avviso risale allo scorso mese di maggio e prevedeva un fondo iniziale di 50 milioni. Il grande interesse manifestato dalle amministrazioni regionali e l’elevato numero di richieste di adesione hanno convinto il Ministero per lo Sviluppo Economico ad stanziare ulteriori risorse economiche, versando altri 30 milioni di euro che saranno erogati nella forma del contributo a fondo perduto fino al 100% dei costi ammissibili, secondo una procedura telematica gestita totalmente dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Sostenibilità energetica: ecco le priorità degli interventi

La riqualificazione energetica degli edifici esistenti, la creazione di sistemi a basso consumo energetico e il potenziamento delle risorse rinnovabili dovranno essere le finalità di tutti gli interventi realizzati con i fondi messi a disposizione dall’Avviso CES. Tutti i progetti dovranno inoltre essere di pubblica utilità e contribuire al miglioramento dello stato di benessere della popolazione.

Per incentivare l’uso delle risorse rinnovabili sono previste la progettazioni e la realizzazione di impianti fotovoltaici per gli le scuole e gli uffici pubblici, di impianti solari per scuole dotate di impianti sportivi, di impianti a pompa di calore per la climatizzazione e numerosi interventi per il miglioramento dell’illuminazione pubblica.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi