Social mum: l’importanza delle community.

La mamma è sempre la mamma, soprattutto se italiana.

Una ricerca rivela come le mamme italiane non cambiano mai: iperprotettive per definizione, colpisce però che oggi le preoccupazioni siano diverse rispetto “ieri”. Se un tempo era il futuro della vita privata dei figli il primo pensiero delle mamme oggi sono lavoro e salute. Un cambiamento significativo che è tuttavia sinonimo dell’elevata sensibilità nella nostra società rispetto alle prospettive professionali dei giovani.

La famiglia scende di molto nella scala degli aspetti che più turbano le mamme chiocce ma sale invece il dato riguardo la droga, l’alcool e la violenza. Maggiore attenzione è riposta, da sempre, nei confronti delle figlie femmine.

Le mamme oggi sono anche sempre più social. Nascono community, social e diari di madri 2.0.

Tra infatuazioni improbabili, rave apocalittici, selfie spregiudicati e ribellioni viscerali emerge potente il confronto-scontro tra generazioni, culture, età diverse di donne alle prese con le gioie e le difficoltà di vivere l’essere madri. Lo scenario che ne deriva è quello di un mondo iperconnesso ma altresì capace di generare discussioni utili: il 60% delle neo mamme trova nella community la risposta dell’esperienza di altre mamme e la soluzione ai suoi dubbi. Da mamma a mamma, la fiducia corre sul web. In quello che rimane uno dei "mestieri" più difficili e affascinati al mondo, la cura di un bambino, le mamme di oggi tendono ad avere fiducia in persone che vivono la loro stessa situazione in quel momento e a prendere in seria considerazione i loro consigli, anche se la conoscenza e' solo virtuale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi