Si possono richiedere due mutui contemporaneamente?

Se dovesse servirci un mutuo ulteriore rispetto a quello che dobbiamo ancora estinguere, possiamo richiederlo? In alcuni casi sì.

Rispondiamo subito alla domanda centrale dell’articolo: richiedere due mutui contemporaneamente è fattibile, ma in alcuni casi. Partiamo dal presupposto che abbiamo deciso di accendere un mutuo: dopo aver valutato Mutuo Arancio e le sue condizioni di Unicredit, di Deutsche Bank, abbiamo trovato quella giusta per noi e l’abbiamo scelta. Improvvisamente, per cause non pianificate, necessitiamo di un ulteriore finanziamento, come facciamo per essere mutuatari anche di un secondo mutuo?

Condizioni per avere due mutui contemporaneamente

Innanzitutto, per richiedere due mutui contemporaneamente, non bisogna aver mai saltato una rata del finanziamento in corso (in questo caso sono avvantaggiati coloro che hanno optato per la formula della cessione del quinto), e bisogna avere una situazione finanziaria stabile per poter affrontare un secondo finanziamento.

Una volta appurato di avere una storia creditizia buona e di disporre di entrate sufficienti per risolvere il debito bisogna puntualizzare una cosa: è doveroso evitare di occupare con i vari finanziamenti più di un terzo delle proprie entrate nette mensili.
Qualora il secondo mutuo dovesse superare questa soglia, la banca potrebbe non concedere il finanziamento oppure il mutuatario potrebbe andare in contro ad alcune difficoltà nel rimborsare il capitale ottenuto.

Usufruire degli sgravi fiscali

E’ doveroso ripeterlo: prima di richiedere un altro mutuo occorre detrarre dalla propria disponibilità economica che si utilizzerà per estinguere il prestito, le spese per il mantenimento della famiglia, così da non gravare eccessivamente sui propri cari.
Per evitare un indebitamento eccessivo si può sostituire il mutuo attuale con un nuovo mutuo comprensivo di liquidità: si estingue il vecchio mutuo e se ne inizia un altro, in modo da ottenere maggiore liquidità disponibile.

Ultimo parametro da analizzare è la possibilità di accedere agli sgravi fiscali: i futuri mutuatari di un secondo mutuo possono trovare le informazioni dettagliate sul sito Internet del Dipartimento delle Finanze o recandosi presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate al Ministero dell’Economia e delle Finanze. I mutui possono usufruire anche di sussidi pubblici, previsti di volta in volta da normative regionali o da contributi in conto capitale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi