Relazioni italo-tedesche: 24 ore di passione

“L’Italia è ingovernabile come Bulgaria e Romania”, tuona il tedesco Günther Oettinger, il commissario europeo per l’energia. “L’Italia ci manda i suoi profughi africani”, titola la Bild. “L’uscita dell’Italia dalla procedure di deficit aggrava la posizione dell’Europa nella palude del debito” dice un comunicato stampa di Alternativa per la Germania …

Portiamo in evidenza questa news via:

Potsdamer Platz:

Relazioni italo-tedesche: 24 ore di passione

Relazioni italo-tedesche: 24 ore di passione
“L’Italia è ingovernabile come Bulgaria e Romania”, tuona il tedesco Günther Oettinger, il commissario europeo per l’energia. “L’Italia ci manda i suoi profughi africani”, titola la Bild. “L’uscita dell’Italia dalla procedure di deficit aggrava la posizione dell’Europa nella palude del debito” dice un comunicato stampa di Alternativa per la Germania (AfD), il neo partito euroscettico.
Per le relazioni italo-tedesche sono state 24 ore di passione. Dalla Germania è arrivato un vero attacco concentrico, proprio nel momento in cui nel Belpaese di “festeggiava” per l’uscita dalla procedura di deficit e con Letta che ringraziava “tutti gli italiani”.
In realtà, della notizia dei profughi di cui parla la Bild, che ovviamente non ha nulla a che fare con le dichiarazioni di Oettinger e del comunicato di Afd, si erano già avute notizie sia in Germania sia in Italia, dove era già usciti alcuni commenti. Secondo le autorità di Amburgo, l’Italia incoraggiarebbe rifugiati africani a recarsi in Italia con 500 euro e documenti provvisori.

Con l’intervista alla Bild, invece, il commissario europeo Oettinger ha voluto prima di tutto smorzare l’entusiasmo in Italia che resta comunque un Paese sotto osservazione e con un’evidente instabilità politica. Ma forse non è soltanto un attacco all’Italia ma anche alla Commissione Europea. Oltre all’Italia sono ora fuori procedura dei disavanzi eccessivi anche Lettonia, Ungheria, Lituania e Romania. I tedeschi temono che in questi Paesi non si continuino a realizzare le riforme che insieme alla riduzione del debito, restano fondamentali, in particolare per l’Italia.
Anche il comunicato di AfD non può passare inosservato. Il partito che aspira a togliere voti utili a Merkel e compagni non poteva certo farsi sfuggire un’occasione del genere per marcare una forte differenza rispetto alla coalizione di governo. Non è un caso che sia apparsa subito anche un’intervista a Bernd Lucke, leader di AfD, sulla Frankfurter Allgemeine Zeitung.
Insomma, una brutta giornata per le relazioni italo-tedesche.

Per questo articolo si ringrazia:

Potsdamer Platz

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

Relazioni italo-tedesche: 24 ore di passione

Relazioni italo-tedesche: 24 ore di passione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi