Perché dovresti prendere la pillola rossa

Dal film “Matrix”: “È la tua ultima occasione, se rinunci non ne avrai altre. Pillola azzurra, fine della storia: domani ti sveglierai in camera tua, e crederai a quello che vorrai. Pillola rossa, resti nel paese delle meraviglie, e vedrai quant’è profonda la tana del bianconiglio. Ti …

Perché dovresti prendere la pillola rossa

Dal film “Matrix”:

“È la tua ultima occasione, se rinunci non ne avrai altre. Pillola azzurra, fine della storia: domani ti sveglierai in camera tua, e crederai a quello che vorrai. Pillola rossa, resti nel paese delle meraviglie, e vedrai quant’è profonda la tana del bianconiglio. Ti sto offrendo solo la verità, ricordalo. Niente di più.” – Morpheus

Ho scritto un libro ”Matrix Economy”. Il titolo è ovviamente ispirato al film dei fratelli Wachowski. Voglio spiegarti il perché.

Viviamo in un mondo in cui la verità non è ciò che sembra. Tutto è capovolto. Ti cambiano il significato delle cose. Allora diventa “buona cosa” che i costi aumentino, che la spesa superi i ricavi e che si debba aumentare la produttività proprio quando si hanno troppi prodotti da smaltire. Ti dicono “è l’economia bellezza !”. E a te sembra che questi concetti siano troppo difficili da capire. In realtà io ti dico “è una truffa bellezza !”. Non sentirti inadeguato, sentiti preso in giro.

Qualcuno dice che servono più soldi, che c’è un problema di liquidità. Che la Banca Centrale deve stampare per sostenere l’economia. La realtà è che quando si stampano più soldi, qualcosa nella società cambia anche se lentamente e inavvertitamente. I prezzi aumentano, ma non per tutti. In pochi diventano sempre più ricchi, ma in molti sempre più poveri. Si finanziano progetti che servono a poco, e si finisce per dover lavorare per cose che avremmo già in abbondanza. Solo che i soldi e le merci si concentrano nelle mani di pochi. E le mani di molti devono continuare a lavorare. Troppa merce e poco tempo libero.

I concetti vanno ribaltati.

Il PIL (Prodotto Interno Lordo), non ci dice se stiamo meglio o peggio, ci dice semplicemente quanto stiamo spendendo, e più si alza e più spendiamo. Se si abbassa ti dicono che va corretto: bisogna spendere di più. Ma se in azienda o in famiglia cominci a spendere troppo non va bene, dovresti cominciare a risparmiare. A spendere meno. Perché invece il PIL (che è la spesa globale di un Paese) deve sempre aumentare ?

L’inflazione è il calcolo dell’aumento dei prezzi. Deve sempre essere positiva. Ma come ! Se mi si alzano i prezzi costantemente devo essere contento ? Ti diranno che quando si parla di Stati, deficit e bilance commerciali le cose cambiano.

Tutti gli Stati spendono di più di quello che raccolgono in tasse. Come può essere sostenibile una situazione come questa ?

Se i paesi sono in crisi perché hanno speso troppo, come è possibile che si debba aumentare la spesa pubblica ? Se le banche hanno rischiato troppo con i propri soldi e con i soldi dei risparmiatori, perché la soluzione dovrebbe essere quella di dare loro altro denaro ? Come può l’alcol curare l’alcolizzato ?

C’è poi un parametro che ti dicono essere indicativo del buono stato dell’economia: l’indice di borsa. Se cresce l’economia va bene, altrimenti no. Poco importa se i prezzi aumentano, se tante persone perdono potere d’acquisto. Se non arrivano a fine mese. Se la Borsa va “su” tutto ok: “è l’economia bellezza !”.

Questa è la Matrix. Che alcuni inconsapevolmente difendono. Una illusione venduta al popolo. E contemporaneamente ti vogliono far credere che sono concetti troppo difficili da capire. Sempre dal film:

“Matrix è ovunque, è intorno a noi. Anche adesso, nella stanza in cui siamo. È quello che vedi quando ti affacci alla finestra, o quando accendi il televisore. L’ avverti quando vai al lavoro, quando vai in chiesa, quando paghi le tasse. È il mondo che ti è stato messo davanti agli occhi per nasconderti la verità. Quale verità? Che tu sei uno schiavo. Come tutti gli altri sei nato in catene. Sei nato in una prigione che non ha sbarre, che non ha muri, che non ha odore. Una prigione, per la tua mente.” – Morpheus

“Matrix è un sistema. E quel sistema è nostro nemico. Ma quando ci sei dentro ti guardi intorno e cosa vedi? Uomini d’affari, insegnanti, avvocati, falegnami…. le proiezioni mentali della gente che vogliamo salvare. Ma finché non le avremo salvate, queste persone faranno parte di quel sistema, e questo le rende nostre nemiche. Devi capire che la maggior parte di loro non è pronta per essere scollegata. Tanti di loro sono così assuefatti, così disperatamente dipendenti dal sistema, che combatterebbero per difenderlo.” – Morpheus

Ecco perché invece tu dovresti prendere la pillola rossa.

Per non continuare a correre dentro la ruota del criceto. Perché se giochi con le regole del banco, il banco vince sempre. Devi giocare con le regole giuste, allora userai il sistema a tuo favore. Capire come funziona il sistema, e come viene manipolato, ti servirà per metterti a favore della più grande redistribuzione di ricchezza della storia. Ciò che succederà a breve. Perché la crisi peggiore deve ancora arrivare. Questo sistema è insostenibile, e come tutte le cose insostenibili cederà.

Come si fa a prendere la pillola rossa ? Puoi leggere il mio libro e venire all’evento dal titolo omonimo “Matrix Economy”. Può sembrare una auto-promozione e lo è, ma lo faccio senza alcuna remora perché è importante. Per te, per i tuoi risparmi e per il tuo lavoro. Questo è l’impegno che ti chiedo: investi qualche ora. Farà una grande differenza per te e per le persone che ti sono vicino.

Per prenotare l’evento:

http://booking.gruppoprofessionale.eu/corso/29

Pillola rossa per tutti !

Per questo articolo ringraziamo:

Roberto Gorini … le regole del denaro

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

Perché dovresti prendere la pillola rossa

Perché dovresti prendere la pillola rossa

Share this post:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Related Posts

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi