Pallone d’oro, vince ancora Messi

Ormai è una sfida tutta interna alla Liga. E’ Lionel Messi il vincitore del Pallone d’Oro Fifa 2015, superando gli altri due finalisti Cristiano Ronaldo e Neymar, in rigoroso ordine di arrivo. Una disputa quindi tutta interna al massimo campionato spagnolo, se poi si aggiunge che tutti gli ultimi sette riconoscimenti sono stati assegnati a giocatori di squadre iberiche, per l’esattezza se lo sono spartiti sempre Messi e Cristiano Ronaldo, con il portoghese vincitore anche di quello di otto anni fa (all’epoca vestiva la maglia del Manchester United). Un dominio netto che al momento sembra incontrastato. A nulla sono valsi negli ultimi anni i successi in Champions di Bayern Monaco, Inter e Chelsea oppure le vittorie delle nazionali spagnole o tedesche, il Pallone d’Oro ormai è una questione tra Messi e Cristiano Ronaldo. E’ un record quello dell’argentino, arrivato al quinto premio vinto, con Cristiano Ronaldo, Cruyff, Platini e Van Basten fermi a quota tre.

Un giocatore inarrivabile

E’ un momento molto speciale per me poter tornare un’altra volta qui e conquistare un’altra volta il Pallone d’Oro dopo essere stato per due anni ad ammirare Ronaldo che lo vinceva – ha commentato a caldo Lionel Messi – E’ incredibile che sia il quinto. E’ molto più di quanto potessi immaginare o sognare quando ero un ragazzino. Ringrazio tutti quelli che mi hanno votato, i miei compagni di squadra per il sostegno perché senza di loro non sarebbe stato possibile, e il calcio, per tutto quello che mi ha regalato, sia nel bene che nel male. Mi ha fatto crescere e imparare tantissime cose nella vita“. Un predominio quello del talento di Rosario che sembra destinato a durare ancora a lungo. A margine della cerimonia di premiazione infatti Messi ha ribadito la sua assoluta fedeltà al Barcellona, dichiarando che la sua volontà è quella di chiudere la carriera, ancora lunga, con la maglia blaugrana.

Gli estimatori e i compratori disposti a far follie non sono mancati e sembra che non mancheranno neanche in futuro comunque. Negli anni passati Massimo Moratti ha più volte provato a portare in nerazzurro Messi, complice anche un gradimento del numero dieci per le discoteche meneghine mentre pare non sia interessato ai locali di Roma, per la rassegnazione dei tifosi e fan della Capitale, ma l’argentino, anche stimando l’ex presidente, non si è mai mosso. Ora ci sta provando il Psg, facendo leva più sui dollari del petrolio che su altri fattori, ma pare che il destino di Messi sia quello di rimanere a far magie con la maglia del Barcellona.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi