Mutuo liquidità: ottenere soldi utilizzando la casa come garanzia

Un mutuo liquidità permette di ottenere una somma di denaro, anche elevata, utilizzando la propria casa come garanzia per l’istituto di credito…

Ammettiamo che abbiate bisogno di liquidità, anche consistente: quale potrebbe essere la scelta più adatta da fare? Una delle soluzioni è sicuramente il mutuo liquidità, richiedibile in maniera pratica anche online, magari servendovi di un comparatore specializzato come SuperMoney che oltre a presentare offerte sui mutui prima casa, permette di conoscere i dettagli dei mutui liquidità.
Abbiamo parlato anche di mutui prima casa proprio perché è la casa che interessa il mutuo liquidità, essendo la garanzia da fornire alla banca per richiedere il finanziamento. Vediamo nei dettagli come funziona questa tipologia di mutuo.

Mutuo liquidità: come funziona questa tipologia di mutuo?

Un mutuo liquidità, a differenza di un mutuo prima casa, o comunque di un mutuo tradizionale, serve a ottenere liquidità utile per sostenere delle spese, magari legate al mantenimento del proprio nucleo familiare. In questa tipologia di finanziamento è, come già detto, la casa a essere protagonista, in quanto viene usata come garanzia per l’istituto di credito che eroga il prestito:

per stabilire la somma massima del mutuo liquidità, che ricordiamo può avere anche un valore molto alto, la banca avrà bisogno di effettuare una perizia dell’immobile, in modo da conoscere l’effettiva affidabilità della garanzia che si presenta.

Comunque, bisogna precisare, che l’importo concesso solitamente non è superiore all’80% del valore immobiliare, e alcuni istituti di credito non concedono finanziamenti maggiori del 50% del valore della casa.
Il mutuo liquidità necessita, ovviamente, una casa di proprietà, già completamente pagata, e senza ipoteche pendenti.

Mutuo liquidità: i dettagli economici

Confrontato con i mutui tradizionali, il mutuo liquidità ha un tasso di interesse più elevato, mediamente superiore dello 0,20-0,30%.
Dal punto di vista degli interessi questo tipo di mutuo sembra più conveniente di un prestito personale, ma se analizziamo la situazione di costi e spese accessorie, la situazione cambia: secondo i calcoli, il mutuo liquidità perde di convenienza rispetto ai prestiti personali se la cifra richiesta è inferiore ai 30mila euro.

Uno dei punti in favore del mutuo liquidità è senza dubbio la durata: esistono, e sono previsti per questo tipo di mutuo, piani di rimborso pluridecennali, esattamente come un normale mutuo prima casa. E quindi, cosa conviene di più per chi “ha fretta” di disporre di nuova liquidità? Se la fretta è la vostra motivazione maggiore, conviene sicuramente di più un prestito: le tempistiche per riceve un mutuo liquidità, anche se richiesto online, sono sicuramente maggiori di quelle di un prestito. Quest’ultimo finanziamento può essere ottenuto anche in un paio di giorni, per un mutuo liquidità, invece, possono essere necessarie attese di settimane; a voi la valutazione e la scelta.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi