Misteriosa “pioggia di resti umani” su Gedda, in Arabia Saudita

Una segnalazione decisamente insolita ed inquietante è arrivata questa notte ai centralini della polizia di Gedda, in Arabia Saudita. Numerose chiamate infatti denunciavano la caduta di “resti e brandelli umani” in un sobborgo della città che affaccia sul Mar Rosso, nei pressi di un incrocio nel quartiere di Moshrefa. …

Misteriosa “pioggia di resti umani” su Gedda, in Arabia Saudita

Una segnalazione decisamente insolita ed inquietante è arrivata questa notte ai centralini della polizia di Gedda, in Arabia Saudita. Numerose chiamate infatti denunciavano la caduta di “resti e brandelli umani” in un sobborgo della città che affaccia sul Mar Rosso, nei pressi di un incrocio nel quartiere di Moshrefa. A riportare la notizia in Italia, tramite Afp, è l’Ansa, che spiega come i poliziotti giunti sul posto abbiano potuto accertare la veridicità delle segnalazioni e abbiano immediatamente aperto un’indagine.
Misteriosa pioggia di resti umani su Gedda in Arabia Saudita
Stando alle prime indiscrezioni, gli inquirenti sarebbero orientati ad ipotizzare che possa trattarsi dei resti di un migrante clandestino che aveva provato a nascondersi in un vano carrello di un aereo di linea, trovando la morte poco dopo il decollo. Una sorte purtroppo comune a tanti altri migranti, che tentano di fuggire utilizzando lo stesso stratagemma ma non sopravvivono al volo, a causa della depressurizzazione e del freddo. Per il momento però, non si hanno conferme in tal senso.

continua su: www.fanpage.it

Per questa notizia ringraziamo:

Globo Channel – web, curiosità, scienza, tecnologia, record mondiali, video-tutorial dall’italia e dal mondo

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

Misteriosa “pioggia di resti umani” su Gedda, in Arabia Saudita

Misteriosa “pioggia di resti umani” su Gedda, in Arabia Saudita

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi