Matrimonio low cost: ecco come scegliere, dal rito all’abito da sposa

matrimonio-low-costSe fino a qualche decennio fa in Italia la questione non si poneva nemmeno, o quasi, ai giorni nostri la scelta tra matrimonio civile o religioso è all’ordine del giorno. E addirittura, in un numero sempre maggiore di casi, le coppie optano per l’unione civile e la separazione dei beni. Per la serie viva l’amore finché dura ma ciò che è mio rimane tale e viceversa.

Quali sono i motivi di una scelta che in passato non trovava grandi consensi ed anzi, poteva esser vista considerata alla stregua di un sacrilegio? In primis ci sono ovviamente i costi. Il rito civile costa decisamente meno, e specialmente in un periodo in cui la crisi sembra tutt’altro che dimenticata, risparmiare può essere l’unica vera priorità, più forte dell’amore e delle promesse nuziali.

Abiti sobri, cerimonia frugale e pochi sfarzi consentono alle coppie di unirsi in matrimonio senza dover investire grandi quantità di denaro per quello che dovrebbe essere il giorno più felice della loro vita. In questo caso sono le intenzioni a rendere il giorno memorabile e non la celebrazione in sé.

Ciò non significa che nell’immaginario comune il matrimonio canonico abbia perso il suo appeal, anzi probabilmente per tanti promessi sposi diventa quasi un sogno proibito. Alcune coppie, per tradizione familiare, espressa volontà di seguire i dettami della religione cattolica o motivi personali, aspirano con fermezza a celebrare il rito nuziale in chiesa, anche avendo a disposizione un budget ridotto.

Ecco che in casi come questo si operano dei tagli a tutto ciò che può comportare delle spese oltre misura pur di lasciare intatta la solennità del momento. A partire dall’abito della sposa, che notoriamente comporta una spesa notevole.

L’abito da sposa acquistato in atelier ha il vantaggio di poter essere provato prima dell’acquisto, mentre gli abiti da sposa acquistati online non è possibile provarli prima di riceverli a casa.
Tuttavia è possibile andare in atelier e provare diversi modelli per trovare quello più adatto alla futura sposa e poi acquistarlo online una volta che si hanno le idee chiare sul tipo di abito, il tessuto e le misure necessarie.
Le sposine che scelgono di acquistare l’abito da sposa nei negozi virtuali infatti, trovando di comune accordo una soluzione efficace per tagliare i costi in eccesso, aumentano a dismisura. Esistono diverse soluzioni in rete affidabili e sicure per acquistare l’abito da sposa online senza alcun rischio e sempre più store specializzati rassicurano gli acquisti effettuati con la formula Soddisfatti o Rimborsati.

Un altro modo per risparmiare su una spesa importante come quella del ricevimento, è il Fai da Te. Ci sono tantissimi suggerimenti in rete su come realizzare da soli centrotavola eleganti e suggestivi e organizzare il proprio ricevimento di nozze all’insegna del risparmio.

Purtroppo però, i dati parlano chiaro, negli ultimi sette anni i matrimoni celebrati in Italia sono calati del 20%, e non è da escludere che alla base di questa scelta il fattore economico giochi un ruolo di prim’ordine. Tra ricevimento, abiti nuziali, fotografo, corredo floreale, torta, bomboniere e chi più ne ha più ne metta, sposarsi è diventato un vero e proprio investimento.

Ecco quindi che le coppie italiane si trovano di fronte ad una scelta molto importante: rimandare il reciproco giuramento di eterna fedeltà o ridurre al minimo i costi optando per un sobrio rito civile. Una scelta estremamente difficile dal momento che nell’immaginario comune abbondano sin dagli anni della giovinezza storie da copertina suggellate dal fatidico si di fronte all’altare. Una scelta di tasca più che di cuore.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi