La professione dell’osteopata

La professione dell'osteopata

 

L’osteopata è un professionista che, grazie all’uso delle mani, è in grado di curare diversi tipi di disturbi e dolori. L’osteopatia ha origini antiche e si basa su alcuni principi cardine che mettono le fondamenta nel fatto che l’uomo è una unità compatta, composta da anima, corpo e spirito e che solo il completo equilibrio tra le parti e le loro energie permettono di stare bene. Partendo da questo, quindi, per risolver eun disturbo, l’osteopata sblocca, con l’uso delle mani, alcuni meccanismi, riportando l’organismo al gusto equilibrio.
Le tecniche manipolative utilizzate possono essere diverse, anche a seconda del paziente e del tipo di problema su cui si interviene. Il campo di applicazione dell’osteopatia è molto vasto perché comprende gli apparati: neurologico, muscolare, scheletrico e viscerale.
Le tecniche osteopatiche si suddividono in tre macro aree:
-cranio sacrali: agiscono sul ristabilire la corretta respirazione, agendo in particolare nelle aree del cranio e dell’osso sacro;
-viscerali: permettono all’organo coinvolto di ritrovare il giusto equilibrio
-strutturali: ristabiliscono la corretta funzionalità di una articolazione.
Per quali disturbi è possibile rivolgersi a un osteopata a Verona con la certezza di avviare un percorso di successo?
La scelta di un osteopata è sicuramente interessante per affrontare affezioni muscolo scheletriche. In questo caso l’osteopatia non interviene direttamente sul sintono doloroso, ma punta a riequilibrare il corpo, che può aver subito uno scompenso. Per fare un esempio: se i muscoli del collo sono contratti si avrà dolore. Riequilibrando i muscoli del collo con la giusta manipolazione, si potrà far sparire il dolore e cioè il sintomo.
In quest’ottica i campi di applicazione dell’osteopatia sono moltissimi tra cui: dolori cervicali, dolori lombari, dolori dorsali, distorsioni di caviglie e ginocchia, problemi legati al tunnel carpale, artrosi, ernie, discopatie, reumatismi…
Un osteopata, inoltre, è in grado di intervenire su disordini cranio-sacrali come per esempio: disturbi del sonno, problemi di equilibrio, cefalee ed emicranie, problemi a carico dell’occhio e dell’orecchio, stress emotivi…
Non c’è un’età in cui è più indicato rivolgersi a un osteopata, in quanto tutti possono avere effetti benefici: sia un neonato che ha problemi a dormire, sia un anziano che ha difficoltà di movimento. Ovviamente non tutti i pazienti reagiscono allo stesso modo e ogni percorso è personalizzato e individuale, ma in media, i primi risultati cominciano a vedersi dopo le prime tre o quattro sedute. In ogni caso ogni ospteopata valuterà con il singolo paziente quale è il percorso migliore, valutando periodicità e durata degli incontri.
 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi