In arrivo 133 milioni per interventi ‘straordinari’ nella cultura.

In arrivo 133 milioni per interventi ‘straordinari’ nella cultura.
In arrivo 133 milioni per interventi ‘straordinari’ nella cultura.

In arrivo una pioggia di milioni per “interventi straordinari” nel campo della cultura. È quanto annunciato dal ministro Dario Franceschini che parla di azioni “di grande portata che rispondono ad una visione strategica che vede nella cultura il motore per la crescita del Paese”. Per questo, con il via libera della Conferenza Stato-Regioni e del Consiglio Superiore dei beni culturali, sono in arrivo oltre 133 milioni di euro per musei, aree archeologiche, biblioteche, attrattori culturali.

Due investimenti diversi, il primo di 65 milioni di euro, legato al piano strategico “Grandi Progetti culturali“, il secondo di 68,8 per la Programmazione Strategica Nazionale del Mibact, che verranno ripartiti fra 36 progetti della cultura in tutta Italia. Con l’arrivo di questa nuova tranche di finanziamenti, fa notare Franceschini

sale a oltre 3 miliardi di euro il valore dei cantieri della cultura attualmente in corso sul territorio nazionale.

Roma: dalle Terme di Diocleziano a Tivoli.

A Roma 10 milioni per unire con un collegamento sotterraneo il Planetario alle Terme di Diocleziano, a Tivoli 13 milioni per il Santuario di Ercole Vincitore. Finanziamenti straordinari anche all’archeologia, con 4 milioni anche per il neo istituito Parco di Ostia antica.

Un investimento importante, infine, riguarda la biblioteca di Storia dell’Arte e Archeologia a Roma, che lascerà le stanze di Palazzo Venezia per essere trasferita nello splendido Palazzo San Felice, in via della Dataria. Al trasferimento e all’allestimento della nuova sede sono destinati 10 milioni di euro.

Napoli: Capodimonte e Rione Sanità.

Tra i vari finanziamenti, dalle liste spiccano i 7 milioni per una nuova tranche di lavori alla Reggia di Carditello, 4 per le Catacombe del Rione Sanità a Napoli, altri 7 per il Museo di Capodimonte diretto da Sylvain Bellenger. Ma ci sono anche risorse per sostenere nuovi progetti culturali, come a Giffoni Valle Piana (Sa) che avrà 3 milioni di euro destinati alla “multimedia valley”.

Milano: 3 milioni a Brera.

A Milano, naturalmente, primeggia il finanziamento alla Pinacoteca di Brera, alla quale sono destinati 3 milioni per la sistemazione delle aree esterne

Le curiosità: la casa dei cantautori liguri e fumetto a Lucca.

A Genova 1,5 milioni di euro sostengono il progetto del Comune per la realizzazione della Casa dei Cantautori Liguri: dedicata alle sei icone della canzone d’autore genovese, Fabrizio De André, Gino Paoli, Ivano Fossati, Bruno Lauzi, Umberto Bindi e Luigi Tenco, la nuova Casa sarà in parte museo, con una serie di stanze dedicate nelle si potrà ripercorre in modo interattivo il repertorio dei musicisti o apprezzarne i cimeli, e in parte scuola con corsi di formazione legati alle nuove professioni della musica.

Saranno 2, invece, i milioni per il Museo del Fumetto di Lucca, mentre alla Maddalena in Sardegna arriverà 1 milione per la valorizzazione del compendio garibaldino. Dal Friuli Venezia Giulia alla Sicilia, i finanziamenti riguardano un po’ tutta Italia, da Trieste, con 4 milioni di euro per il Castello di Miramare, a Scicli (Rg) con 850 mila euro per l’ex Convento Carmine. E non manca una boccata d’ossigeno per i Poli museali d’eccellenza, con 4 milioni di euro per la “progettazione e il rafforzamento amministrativo e tecnico”. alla storia recente con i 3,5 milioni destinati alla conservazione e alla valorizzazione del campo di concentramento di Fossoli. Dal recupero del Lazzaretto Vecchio a Venezia (5 milioni) a quello della Rocca Brancaleone di Ravenna (5 milioni).

Fonte: In arrivo 133 milioni per interventi ‘straordinari’ nella cultura.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi