Il piano per teletrasportare energia solare dallo spazio

Per decenni, il Pentagono è stato il più grande consumatore mondiale di petrolio, ma visto che i prezzi del petrolio globali continuano ad aumentare, i militari stanno ricercando energie alternative praticabili. Anche nello spazio. L’US Naval Research Laboratory (NRL) sta costruendo una tecnologia che consentirà ai militari di catturare …

Il piano per teletrasportare energia solare dallo spazio

Il piano per teletrasportare energia dallo spazioPer decenni, il Pentagono è stato il più grande consumatore mondiale di petrolio, ma visto che i prezzi del petrolio globali continuano ad aumentare, i militari stanno ricercando energie alternative praticabili. Anche nello spazio.

L’US Naval Research Laboratory (NRL) sta costruendo una tecnologia che consentirà ai militari di catturare l’energia solare in orbita e proiettare di nuovo sulla Terra. Non solo solare lo spazio potrebbe salvare il denaro del Pentagono, ma potrebbe semplificare le distribuzioni militari. Petroliere cariche di carburante non dovranno più raggiungere le zone remote o volatili e le missioni potrebbero correre più a lungo senza dover tornare alla base per fare rifornimento.

Finora, NRL ha costruito e testato due differenti prototipi di quello che chiamano un modulo “sandwich”, prende il nome da un design innovativo che racchiude tutti i componenti elettrici tra due pannelli quadrati. Il lato superiore è un pannello fotovoltaico che assorbe i raggi del sole. Un sistema elettronico nel mezzo converte l’energia di una frequenza radio, e il fondo è un’antenna che trasferisce la potenza verso un obiettivo sul terreno.

In definitiva, l’idea è di assemblare molti di questi moduli nello spazio da robot – qualcosa per la quali il gruppo della NRL sta già lavorando – a formare un gruppo di satelliti largo un chilometro, molto potente.

Un secondo motivo, un modulo “passo”, modifica la struttura a sandwich aprendolo, che permette di ricevere più luce solare senza surriscaldamento, rendendo così più efficiente.

“Il lancio di massa nello spazio è molto costoso,” ha detto Paul Jaffe, un ingegnere e soggetto principale del progetto della Marina, in una dichiarazione.
modulo sandwich per teletrasportare energia solare dallo spazio
E ‘previsto che lo spazio solare sarà in grado di produrre più energia dei collettori a terra perché può assorbire i raggi tutto il giorno, e indipendentemente dal tempo al di sotto. Il settore privato è interessato a una tecnologia simile. L’azienda californiana elettrica Pacific Gas & Electric ha un contratto per acquistare il solare spaziale da Solaren entro il 2016. E la Shimizu Corporation of Japan ha recentemente proposto di costruire una striscia di pannelli solari lunga 11.000 miglia lungo l’equatore lunare per catturare e trasferire l’energia del sole (di quest’ultimo progetto ne avevamo parlato in questo articolo).

Non tutti sono così sicuri che un progetto così ambizioso possa essere completato, ma, come Jaffe ha ammesso: “Difficile dire cosa avverrà fino a quando hai effettivamente provato.”

“La gente potrebbe non associare le onde radio con la realizzazione di energia, perché pensano di loro per le comunicazioni, come la radio, la TV, o telefoni cellulari”, ha detto Jaffe. “Non si pensa a loro come valori di carico potenzialmente utilizzabili”.

Fonte: www.wired.com

Per questa news si ringrazia:

Globo Channel – web, curiosità, scienza, tecnologia, record mondiali, video-tutorial dall’italia e dal mondo

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

Il piano per teletrasportare energia solare dallo spazio

Il piano per teletrasportare energia solare dallo spazio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi