Il Palio: un’emozione unica da conoscere da un bed and breakfast a Siena

Ci sono due momenti fondamentali a Siena, due giorni all’anno in cui la città rinasce, in cui la vita cittadina ritorna al periodo del Medioevo toscano: si tratta del 2 Luglio e del 15 Agosto.

In questi due giorni a Siena si corre il Palio, che chiamare una corsa di cavalli è davvero molto riduttivo. La preparazione dura tutto l’anno e porta con sé un carico di emozione e partecipazione della cittadinanza che, onestamente, non ha pari.

Palio_di_Siena

E’ anche vero che si tratta di un evento (anche) turistico e che cade nel periodo di alta stagione, quindi per trovare la giusta sistemazione, ad esempio in un b&b a Siena e dintorni, bisogna muoversi per tempo.

Per poter vivere al massimo questi momenti il modo migliore è probabilmente arrivare qualche giorno prima del giorno del Palio, visitare i bellissimi dintorni di Siena e fare in modo di trovarsi al momento giusto nell’unica bellissima piazza a conchiglia d’Italia, una piazza che dimostra fin dalla prima occhiata la sua Storia civica con l’elegante Palazzo del Comune al posto d’onore e il Duomo bicolore che si intravede da lontano.

Prendere una camera in un b&b a Siena, però non significa necessariamente rinunciare ai bellissimi panorami dei dintorni di Siena, perché la bellezza di svegliarsi in campagna al suono degli uccellini e godersi una colazione a buffet fa troppo più vacanza, soprattutto in Toscana.

13-big

Cosa visitare nei dintorni del Palio

E quindi, cosa visitare nei giorni prima del Palio per entrare nel giusto spirito di rievocazione medievale? Innanzitutto, Monteriggioni un borgo bellissimo posto proprio sulla cima di una collina come una corona (come notò a suo tempo il grande Dante). Dalla parte opposta, sono molto belli i borghi di Murlo che da cui si gode di un superbo panorama

I musei di contrada

Se la vacanza in Toscana viene organizzata con un certo anticipo e con una buona cura, potrebbe essere molto interessante visitare qualcuno dei musei di contrada, in cui oltre ai palii vinti in passato e masgalani (altro premio del Palio) sono conservate le uniformi e le bellissime bandiere intessute dalle donne della contrada. E cosa c’è di meglio che farsi accompagnare da un contradaiolo attraverso onori e vittorie, condito da qualche aneddoto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi