Il boom dell’Ukip non è un dramma

Portiamo in evidenza questa news by:

RASSEGNA ECONOMICA:

Il boom dell’Ukip non è un dramma

Il boom dell’Ukip non è un dramma

Le elezioni amministrative del 2 maggio hanno prodotto un impressionante avanzata del Partito per l’indipendenza del Regno Unito (Ukip), la cui aspirazione politica principale è l’uscita di Londra dall’Unione europea. L’Ukip ha ottenuto circa un quarto delle preferenze. L’improvvisa crescita del partito è la più consistente registrata da un quarto partito inglese dalla Seconda guerra mondiale, ed è stata definita “un terremoto” nella politica britannica. L’opinionista dell’Observer Andrew Rawnsley non è invece troppo impressionato, e invita i suoi colleghi a “farsi una doccia fredda e darsi una calmata”.
Secondo Rawnsley il risultato ottenuto dall’Ukip, i cui sostenitori sono stati definiti da David Cameron “svitati, eccentrici e segretamente razzisti”, è “effettivamente notevole, ma allo stesso tempo è estremamente prematuro sostenere che siamo davanti a una svolta storica”.Il voto ha evidenziato l’esasperazione di alcuni elettori nei confronti dell’Europa e la frustrazione di altri verso l’intero sistema politico, spiega l’opinionista.

Ora la sfida per i partiti tradizionali è quella di combattere gli umori “anti-politici” sfruttati dall’Ukip e la convinzione di molti elettori che il paese sia gestito da un’èlite metropolitana che protegge i propri interessi e quelli dei suoi amici, e che tra l’altro è responsabile del disastro economico. […] L’Ukip sarà anche composto da matti e persone di cattivo gusto (se non peggio), ma in un certo senso i partiti tradizionali devono ringraziare questo modo tipicamente inglese di protestare. In tutta Europa l’austerity alimenta una rivolta contro il sistema politico e determina un aumento del sostegno a partiti estremisti come il Front National di Marine Le Pen in Francia o i fascisti di Alba dorata in Grecia. Rispetto a queste forze l’Ukip è molto meno preoccupante.

fonte: Presseurop.it

Per questa news si ringrazia:

RASSEGNA ECONOMICA

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

Il boom dell’Ukip non è un dramma

Il boom dell’Ukip non è un dramma

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi