Gli OGM e il dibattito su sicurezza alimentare, salute e ambiente

175 milioni di ettari. E’ questa l’estensione delle coltivazioni OGM nel mondo. In Europa, al momento, è autorizzato solo il mais Mon810 dell’americana Monsanto. Ma un’altra pianta geneticamente modificata è in attesa del varo da parte della Commissione Europea. Un’autorizzazione che richiede prima di tutto il parere…

Gli OGM e il dibattito su sicurezza alimentare, salute e ambiente

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

175 milioni di ettari. E’ questa l’estensione delle coltivazioni OGM nel mondo. In Europa, al momento, è autorizzato solo il mais Mon810 dell’americana Monsanto. Ma un’altra pianta geneticamente modificata è in attesa del varo da parte della Commissione Europea. Un’autorizzazione che richiede prima di tutto il parere scientifico dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA). Ultime dall’Italia e dall’Europa: la Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha disposto in via straordinaria e di urgenza un divieto temporaneo di 12 mesi alla coltivazione di mais ogm; mentre l’Unione Europea, in vista di Expo Milano 2015 “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, ha istituito un Comitato direttivo che contribuirà alla definizione e all’attuazione del programma scientifico europeo in materia di sicurezza alimentare. Servizio di S. Marconi e R. Ciardi

Per questa news si ringrazia:

Globo Channel – web, curiosità, scienza, tecnologia, record mondiali, video-tutorial dall’italia e dal mondo

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

Gli OGM e il dibattito su sicurezza alimentare, salute e ambiente

Gli OGM e il dibattito su sicurezza alimentare, salute e ambiente

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi