Frodi sulle carte di credito, Italia tra i Paesi più sicuri

o_183032Secondo quanto comunicano gli ultimi dati elaborati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, l’Italia sarebbe uno dei Paesi meno esposti al rischio di frodi su carte di credito e pagamenti elettronici tra i Paesi dell’area SEPA, Stati Uniti e Australia.

In particolare, SosTariffe.it ha ricordato come il Ministero abbia dichiarato che la percentuali di frodi rispetto alle transazioni avvenute con carta di credito o con altro sistema di pagamento elettronico in Italia è stato pari allo 0,019%: un dato che permette quindi di affermare come l’Italia sia un Paese piuttosto sicuro per tale tipologia di transazioni rispetto ai Paesi economicamente più avanzati.

Ancora, il Ministero sottolinea come oltre ad essere inferiore alla media, questo dato ha una particolarità: malgrado l’incremento dell’utilizzo delle carte di credito e delle transazioni online, infatti, le somme sottratte mediante tali truffe sono in calo.

Buona parte del merito del calo delle frodi – oltre che ad un’accresciuta “cultura” nell’utilizzo degli strumenti transazionali – è attribuibile all’utilizzo delle nuove tecnologie sulle carte di pagamento (come i microchip), in grado di rendere più arduo il furto di identità.

La frode più frequente è infine quella relativa all’utilizzo fraudolento della carta su Internet, in grado di assorbire il 38% delle ipotesi di truffa con le carte di credito.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi