Elogio di Brecht

Elogio di Brecht

Potsdamer Platz

Abbiamo trattato l’autore tedesco come un comunista appestato. E invece Umberto Orsini e Claudio Longhi, con “La resistibile ascesa di Artuto Ui” in tournée per la terza stagione, ci dimostrano quanto sia viva (e appassionante) la sua lezione.
Da venticinque, forse trent’anni viviamo affogati nella pretesa di un modernismo dove ognuno galleggia per liberarsi di regole, vincoli, radici e memorie. Abbiamo buttato a mare idee e ideologie come fossero zavorra inutile per conquistare il paradiso delle grandi apparenze. Ogni tanto, c’è qualcuno che si ostina a ricordarci che cosa abbiamo perso e, chi se ne rende conto, s’emoziona per il lutto (inutile) mai elaborato. Proprio questo, un lutto non elaborato, è il bellissimo Arturo Ui di Brecht tornato in scena all’Argentina di Roma (e in tournée per la terza stagione!) con un memorabile Umberto Orsini in scena coadiuvato da una compagnia di formidabili giovani interpreti diretti da Claudio Longhi.

Qualche anno fa (complice un altro grande, Eros Pagni) parve che La resistibile ascesa di Arturo Ui, testo postumo di Brecht, fosse il luogo perfetto per spiegare l’ascesa, qui da noi in Italia, della sospetta supremazia economica di Berlusconi. Giustissimo, eppure a rivedere oggi questo spettacolo viene naturale una considerazione: se Brecht pensava la parabola del gangster che prende il potere con la violenza e la corruzione come la metafora del nazismo, è perché il quello snodo storico/simbolico c’è non solo il senso del Novecento ma anche il fallimento del capitalismo. Circostanza che … (leggi l’intero articolo su Succedeoggi.it)
Nicola Fano

Se vuoi approfondire questo argomento segui il link: Elogio di Brecht

Argomenti trattati: 0121 | Germania: attualità, politica, cronaca, vita di tutti i giorni
Altre informazioni inerenti Elogio di Brecht:
http://www.blogger.com/profile/14496778248605069861
ubaldo villani-lubelli
http://potsdamer-platz.blogspot.com/feeds/posts/default
Potsdamer Platz
di Ubaldo Villani-Lubelli
Postdamer Platz: blog di approfondimento sulla Germania: cultura, politica, sport, attualità e costume. Uno sguardo di un italiano (con lunga esperienza in Germania) sul paese più discusso del momento, con l’intento di provare a spiegare un paese complesso e difficile da decifrare.

twitter @uvillanilubelli

Share this post:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Related Posts

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi