Ecobonus 2017: quello che volevi sapere

Ecobonus 2017: quello che volevi sapere

Durante i primi mesi di ogni anno sia i privati che gli enti pubblici si informano rispetto agli ecobonus previsti per l'anno appena cominciato.

Gli ecobonus, portati avanti ormai da anni hanno dato un nuovo impulso ad un edilizia ormai stagnante, facendo fiorire il mondo delle ristrutturazioni. In altre parole moltissime persone hanno potuto usufruire di questi incentivi per adeguare a livello termico ed energetico la propria casa o la propria azienda, rendendola più efficiente e confortevole.

Pensiamo per esempio che la maggior parte delle case italiane è caratterizzata da una classe energetica pari a D/E.

Insieme all'azienda Gioma srl che si occupa di serramenti ad Udine vedremo come funzionano gli ecobonus per il 2017.

La legge di Bilancio di quest'anno prevede degli incentivi fiscali per l'acquisto di beni mobili e grabdi elettrodomestici e per le ristrutturazioni, comprendendo un ecobonus del 75% oltre ad un sisma- bonus.

In altre parola torna la detrazione Ires/Irpef del 65% sulle spese sostenute entro il 31 dicembre 2016.

Nella detrazione fiscale possono rientrare:

  • riqualificazione generale di immobili fino a 100.000 euro.

  • Modifica o sostituzione di serramenti fino ad un tetto massimo di 60.000 euro.

  • Interventi su strutture opache orizzontali e verticali

  • sostituzione totale o parziale di impianti per il riscaldamento con riferimento soprattutto alle caldaie a condensazione.

  • Installazione di pannelli solari termici o per la generazione di acqua sanitaria calda.

L'ecobonus può essere richiesto sia nell'ipotesi in cui gli interventi sia stati eseguiti su edifici esistenti anche di tipo strumentale, sia che abbiano come oggetto unità immobiliari singole di un condominio o sezioni comuni di immobili fino al 70%-75%. Questo Ecobonus non è cumulabile con altri incentivi fiscali.

I privati che non sono titolari di un reddito d'impresa devono eseguire i pagamenti dei costi sostenuti tramite bonifico bancario o postale, affinchè il pagamento sia verificabile. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi