Dresda, sospese le manifestazioni di Pegida. Pericolo terrorismo

SchermataB2015 01 18BalleB16.30.04
Niente manifestazioni lunedì a Dresda. Dopo le indicazioni di un possibile attentato terroristico, la polizia tedesca ha deciso di vietare le cosiddette “passeggiate” di Pegida (Patrioti Europei contro l’islamizzazione dell’Occidente), ma anche le contro-manifestazioni delle migliaia di cittadini che solitamente dimostrano contro Pegida. Secondo alcune indiscrezioni pubblicate sulla Bild ci sarebbero concrete possibilità di un attentato nei confronti di Lutz Bachmann, il leader di Pegida.
Il divieto vale solo per Dresda, a Monaco, ad esempio, è stata confermata la manifestazione di “Bagida( (Ba sta per Baviera).

Secondo un commento sulla TAZ, giornale tedesco di sinistra, non c’è nulla da festeggiare se non si svolgerà la solita manifestazione del lunedì. Per nessun motivo deve essere la fine del movimento. Gli organizzatori di Pegida si possono stilizzare ora come martiri che sono costretti da terroristi islamici a non esercitare il diritto ad una libera manifestazione.
Già le prime reazioni da parte di Pegida al divieto sembrano andare proprio in questa direzione. Sulla pagina Facebook del movimento nell’annuncio di non potere manifestare a Dresda si legge che “si tratta di un grave limitazione alla libertà di opinione e di manifestazione se alle forze terroriste è concesso di limitare un nostro riconosciuto diritto fondamentale (vedi foto a lato).  
twitter@uvillanilubelli

Potsdamer Platz: Germania, Europa