Disoccupati alla riscossa: il caso degli scioperi a rovescio

Disoccupati alla riscossa: il caso degli scioperi a rovescio

by Orizzonte Universitario

“Nella prima metà degli anni ’50 ebbe grande sviluppo in Italia una forma originale di sciopero, ideata per dare risposte concrete alla disoccupazione e al degrado che caratterizzavano il nostro Paese: lo sciopero a rovescio”. Inizia con queste parole il libro di Luigi Cappelli, studente di storia dell’Università La Sapienza, appena pubblicato dalla D’Arco Edizioni. Il titolo è “Le strade della rinascita. Lotte sociali e scioperi a rovescio. Sezze 1951-1952”. La redazione di Orizzonte Universitario l’ha letto in anteprima. Se si fa un giro… Read more

Argomenti trattati: 0157 | Politica – Attualità – Giornalismo Universitario
Altre informazioni inerenti Disoccupati alla riscossa: il caso degli scioperi a rovescio: , , http://feeds.feedburner.com/OrizzonteUniversitario, Orizzonte Universitario, Periodico universitario di informazione

Orizzonte Universitario: una palestra universitaria di giornalismo.

“La linea editoriale, condivisa dall’intero gruppo redazionale, è basata sulla difesa delle istituzioni repubblicane e della loro laicità, rifiuto della violenza gratuita, sensibilità verso l’ambiente, atteggiamento critico verso i poteri, specie quelli che credono l’università sia non una istituzione da salvaguardare, ma un bacino da prosciugare, attingendo indiscriminatamente risorse da destinare diversamente. L’aspirazione è di diventare un credibile watchdog che rappresenti il popolo studentesco.”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi