da icebergfinanza: Cipro brucia Cyprus burnes: il ratto dei risparmi!

da icebergfinanza: Cipro brucia Cyprus burnes: il ratto dei risparmi!

Notizie

fire11

Mentre nel nostro Paese i media italiani parlano del sesso della Camera e del Senato e gli italiani firmano petizioni che parlano del sesso degli angeli ma ignorano completamente quelle che riguardano il loro futuro, noi andiamo a dare un’occhiata all’incendio di Cipro, l’ennesimo capitolo delle eroiche geste dei piromani dell’Unione Europea, piromani tra i quali coloro che in rappresentanza del nostro Paese hanno firmato l’accordo!

Il nostro rappresentate ha una pur pallida idea di cosa potrebbe ora capitare in Italia e in Europa dopo avere approvato questa vera e propria IDIOZIA?

Immagino che per qualcuno sto enfatizzando la cosa, ma nelle favole le belle addormentate nel bosco abbondano, mentre incominciano a scarseggiare i baci del principe.

Siamo in guerra Signori e Signore…e state sintonizzati sarà un lungo lunedi sugli schermi di Icebergfinanza.

Vi ricorda nulla un paese come Cipro che con un PIL di 17 miliardi ha un sistema finanziario che vale almeno più di sette volte la sua ricchezza prodotta secondo dati IMF con esposizione tra i 23/29 miliardi alla tragedia greca che nella ristrutturazione del debito greco appunto ha reso insolventi la gran parte delle sue banche?   The Coming Cyprus Challenge for the Area Euro …

Vi ricorda nulla , la verde Irlanda o l’Islanda delle nebbie eterne, il debito privato che fa esplodere il debito pubblico, banche che levereggiavano sino a 12 volte la ricchezza annua del proprio Paese?

Serve ben poco per sintetizzare quanto è accaduto nella notte tra venerdi e sabato, l’ennesimo atto della socializzazione del debito privato, delle perdite, proseguendo sulla strada della privatizzazione dei profitti, gonfiando i debiti pubblici, saccheggiando i risparmi per salvare azionisti e obbligazionisti, rifiutando gli estitori nascosti nella nazionalizzazione del sistema finanziario.

Ovviamente come spesso accade e come ancora accadrà statene certi, nella settimana antecedente all’accordo 4,5 miliardi di euro sono fuggiti da Cipro, molti dei quali ovviamente di proprietà di politici, finanziari mafiosi e banchieri. Se si volevano colpire le lavatrici del denaro sporco internazionale, le strade erano altre e non certo questa.

Non è vero secondo alcune fonti che i depositi russi nelle banche cipriote siano in prevalenza oltre il 50 % ma meno del 30 %. Gli inglesi rimborseranno i risparmi dei militari di stanza sull’isola di Cipro.

La UE trova l’accordo per gli aiuti a Cipro o ancora L’Europa salva Cipro, con questi titoli aprono i maggiori quotidiani on line italiani, senza alcun commento, ZERO!

I piromani europei hanno inescato un incendio che prevede una tassa eccezionale come la chiamano loro, sui depositi sino al 9,9% con un prelievo minimo del  6,75% per i depositi inferiori a 100.000 euro.

Ovviamente siccome l’ Europa intera è diventata una barzelletta … Cypriot Authorities in Revised Deal Talks  Officials involved in last night’s talks said the changes in the levy’s rates were in flux, but they could see the higher rate increase to as much as 12.5 percent while the smaller deposits could be about 3.5 percent.   Olli Rehn, the European Commissioner in charge of economic affairs, told the Financial Times that bailout lenders would not object to a shifting of the burden. “If the Cypriot political leaders decide on a more progressive scale for the one-off levy for the sake of social fairness, and if this has the same financial impact, the commission is ready to recommend that the eurogroup endorse such a decision.”

Chiaro no, vista l’aria si è pensato bene dopo aver appicato l’incendio di alzare la tassazione sopra i 100000 euro al 12,5 % e di ridurre quella sotto il livello al 3,5 %

Avete capito , l’Unione Europea non si opporrebbe ad una revisione delle percentuali e Rehn suggerisce che se per motivi di equità sociale su vuole modificare in senso progressivo la percentuale di prelievo purchè abbia lo stesso impatto finanziario, la Commissione è pronta a raccomandare all’Eurogruppo di approvare tale decisione, roba da non credere, ma chi l’ha presa questa decisione, voglio il nome del rappresentate italiano che ha firmato questa accozzaglia di idiozie!

Il capo dei piromani europei ha affermato che  «La situazione di Cipro è unica in ragione del suo «settore bancario ipertrofico –  ha spiegato il presidente dell’Eurogruppo  Jeroen Dijsselbloem – ed è per questo che abbiamo ritenuto giustificato il tassare i depositi».

Loro dicono che non potevano dare un segnale di aggressione nei confronti del risparmio estero colpendo solo gli importi sopra i 100.000 euro, scatenando una fuga di capitali e allora hanno sparato nel mucchio, sotto i 100.000 colpendo la massa del popolo cipriota.

Prendete pure con il beneficio di inventario, visto il decesso dei patrimoni,  la notizia secondo la quale … Cyprus state broadcaster CyBC reported on Saturday that German Finance Minister actually entered the Eurogroup meeting on Friday proposing a 40 percent haircut on Cypriot bank accounts. Sarris stated on Saturday that this had also been the proposal of the International Monetary Fund. Ekathimerini

La televisione di Stato cipriota CyBC ha riferito che il ministro delle finanze tedesco insieme ai sicari dell’economia del Fondo monetario internazionale,  aveva proposto un taglio del 40 % sui conti bancari di Cipro.

Ovvero un modo come un altro per suggerire ai cittadini europei, di trasferire nelle “sicure” suppongo banche tedesche, gli ultimi capitali e risparmi rimasti ai paesi del club MED. Ma di questo parleremo nel prossimo articolo.

Non solo la Banca centrale europea impone al governo  Nicos Anastasiades di approvare al più presto la trappola europea, vista la resistenza politica e l’esplosione della rabbia sociale. Suggerisco a Draghi di andare personalmente tra la folla a spiegare le motivazione di questa decisione che colpisce indistintamente tutti e non solo i patrimoni evasi o mafiosi esteri, principalemente russi e inglesi oltre che greci.

Ovviamente per alimentare ancor di più il panico, il “corralito” di memoria argentina entra in funzione anche a Cipro, su suggerimento della BCE, la banca centrale blocca qualunque movimento di giroconto e l’intera operatività sino almeno a mercoledi.

Sabato, un cittadino cipriota che si è visto chiudere in faccia lo sportello della sua banca ha pensato di utilizzare il mezzo con il quale ha riempito il suo conto corrente lavorando duramente ovvero un bulldozer… BBC News – Cyprus bailout: Man threatens bank with bulldozer

Tornando a noi gli incendiari europei, non si sono limitati solamente ad originare il solito bail out, ma hanno orchestrato anche un bail-in, l’ennesima fregatura ovvero che dispone sino a venerdi di obbligazioni junior e non senior si è visto recapitare sul deposito titoli un pacchetto esplosivo di azioni, azioni al posto di obbligazioni, ovvero il nulla!

La BCE insiste su una rapida approvazione politica al piano di “salvataggio” come lo chiamano loro e come ho scritto ieri su TWITTER secondo la stessa, sembrano già esserci segnali di un ” effetto domino” che potrebbe diffondere l’incendio sui mercati e nelle banche di mezza Europa.

Morale della favola, se non accettate non perderete “INTANTO” solo il 10 % ma tutti i Vostri risparmi, vi taglieremo i rifornimenti, il mostro della svalutazione mangerà voi e i vostri figli e Cipro verrà rasa al suolo. Più Europa signori altro che bank run, più Europa mi raccomando!

Osserveremo con attenzione se l’anno DOUBLE FACE sarà anticipato dalla criminale ed irresponsabile condotta dei carnefici europei.

VN:F [1.9.20_1166]

fonte: http://icebergfinanza.finanza.com/2013/03/18/cipro-brucia-cyprus-burns-il-ratto-dei-risparmi/

Se vuoi approfondire questo argomento segui il link: da icebergfinanza: Cipro brucia Cyprus burnes: il ratto dei risparmi!

Argomenti trattati: 832 | Lotta al signoraggio bancario: lo strapotere di banca e finanza nella vita reale.
Altre informazioni inerenti da icebergfinanza: Cipro brucia Cyprus burnes: il ratto dei risparmi!:

http://signoraggio.it/index.php?option=com_ijoomla_rss&act=xml&sec=1&feedtype=RSS2.0
Notizie

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi