Crisi in Grecia: la Svizzera taglia le forniture di sangue

149924186.jpg

Dal 2015, la Svizzera ridurrà le forniture di sangue alla Grecia a causa del debito ellenico nei confronti di Berna: cinque milioni di franchi, che sono circa quattro milioni di euro. La Svizzera è il principale fornitore di sacche di sangue per la Grecia. La notizia arriva dall’agenzia stampa Swissinfo.

L’obiettivo svizzero è dimezzare le forniture entro il 2020. E due mesi fa, il centro trasfusioni del Paese alpino ha firmato un accordo con il ministero della Sanità di Atene proprio in questo senso. Rudolf Schwabe, direttore delle donazioni di sangue della Croce rossa svizzera, ha spiegato che “il sangue viene donato gratis”, ma che i soldi provenienti dalla Grecia servivano a coprire le spese logistiche, di amministrazione e di laboratorio.  

Continua a leggere Crisi in Grecia: la Svizzera taglia le forniture di sangue…

Leggi i commenti (1) »

Crisi in Grecia: la Svizzera taglia le forniture di sangue

Crisi in Grecia: la Svizzera taglia le forniture di sangueCrisi in Grecia: la Svizzera taglia le forniture di sangue

Crisi in Grecia: la Svizzera taglia le forniture di sangueCrisi in Grecia: la Svizzera taglia le forniture di sangue

Crisi in Grecia: la Svizzera taglia le forniture di sangue

Crisi in Grecia: la Svizzera taglia le forniture di sangue

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi