Come calcolare l’IMU per il 2013

Come calcolare l'IMU per il 2013La legge 228/ 12 annuncia che per gli anni 2013 e 2014 una parte della quota dell’IMU non va allo Stato e la tassa va quantificata con l’aliquota standard dello 0,76% su tutti gli immobili facenti parte alla categoria D.
Nel 2013 per il calcolo dell’IMU non deve essere più valutata la quota per lo Stato, ma ciò non vale  per i fabbricati prolifici, cioè i capannoni. Preso atto di ciò, quando si va a riempire il modulo F24, non sarà necessario suddividere l’importo da saldare tra il codice tributo specifico per il Comune e quello per lo Stato, ma basterà soltanto servirsi del codice tributo 3925 e poi il codice 3930 per un possibile  incremento del Comune. Ogni  Comune è tenuto ad inviare le ordinanze entro il 21 ottobre e nel caso in cui ci sia una mancata pubblicazione verranno utilizzati gli atti adottati l’anno precedente.

E’ importante rammentare che il calcolo dell’importo della prima rata si effettua in base all’imponibile degli immobili immatricolati al catasto, l’imponibile, a sua volta, si determina moltiplicando l’incasso catastale restituendo valore del 5 % per i coefficienti a cui si conferiscono le varie classi dell’edificio.
La prima rata per quest’anno deve essere pagata misurando le aliquote e le decurtazioni del 2012 e non la base imponibile, quindi in modo autonomo riguardo alla presenza di pubblicazioni delle delibere comunali. Questa è in concreto una facilitazione dei codici tributo per gli stabili non redditizi . Il pagamento per la seconda rata dell’imposta deve essere compiuto con possibile conguaglio sulla prima rata predisposta e come saldo dell’imposta da pagare per tutto l’anno.  Attraverso una  connessione internet è pensabile attuare una simulazione di calcolo per l’IMU 2013, autorizzata da webmaster point che è un dispositivo gratuito che da la possibilità di calcolare la somma da versare e dà prima anche il saldo intero per l’intero anno. Ciò avrà luogo in conseguenza  a quello che è stato deliberato dal Comune del sito delle Finanze al 28 ottobre di ogni anno per la tassa.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi