Atletico Madrid: uno sogno svanito all’ ultimo rigore

Atletico Madrid: uno sogno svanito all’ ultimo rigore

La stagione 2015/2016, verrà sicuramente ribattezzata dagli esperti del calcio, come “La stagione dei miracoli”. Primo su tutti, il Leicester City di Claudio Ranieri che ha conquistato la Premier League in Inghilterra, oppure le promozioni di Crotone e Benevento, l’accesso in Europa League del Sassuolo e altro ancora.

Un altro miracolo sportivo, è accaduto nella competizione più importante europea: la Champions League. L’Atletico Madrid infatti, dopo aver superato senza troppi problemi il girone, è riuscita a vincere partita su partita contro avversari molto più temibili, conquistando l’accesso in finale, dove affronteranno il Real Madrid di Zinedine Zidane

Molti però, danno per vincitrice il Real Madrid senza alcun tipo di dubbio. Dopotutto, non serve essere esperti di strategie opzioni binarie per capire che la rosa del Real Madrid sia indubbiamente più forte di quella dei rivali dell’Atletico, ma la forza di volontà e lo spirito di sacrificio che ci hanno mostrato i colchoneros quest’anno, non l’avevamo mai vista.

Un cammino arduo

Dopo aver superato il Girone C per nulla semplice, con Benfica, Galatasaray e Astana, l’Atletico di Madrid ha pescato per gli Ottavi di Finale, gli olandesi del PSV Eindhoven, le quali si sono battuti in entrambe le partite, concludendole entrambe per 0-0. Solamente la lotteria dei calci di rigore, stabilì l’Atletico Madrid vincitore.

Ai Quarti di Finale, l’Atletico Madrid pesca i rivali del Barcellona, facendo credere a molti tifosi che il sogno Champions League sia finito. Ma non andò affatto così. Difatti, dopo un 2-1 all’andata al Camp Nou, l’Atletico Madrid si impose per ben 2-0 sul Barcellona, con una doppietta del francese Antoine Griezmann.

La fortuna non è dalla parte dei colchoneros, i quali pescano il Bayern Monaco in Semifinale. L’avversario è il più ostico che potesse capitare, ma nonostante questo, al Vicente Calderòn di Madrid, l’Atletico batte per 1-0 il Bayern Monaco, grazie ad un gol meraviglioso di Saul Niguez.

Al ritorno, il Bayern Monaco di Pep Guardiola non riuscirà ad imporsi più di tanto. Andrà infatti in vantaggio con un gol di Xabi Alonso, ma le speranze dei bavaresi vengono spente al minuto 53’ col gol di Antoine Griezmann. Inutile sarà il gol al minuto 74 di Lewandowski, perché grazie proprio al gol di Griezmann all’Allianz Arena, l’Atletico guadagna l’accesso in finale di Champions, dove potranno rivendicare il titolo toltogli dal Real Madrid stesso.

Ma le favole non hanno sempre il lieto fine e il rigore di Juanfran che si stampa sul palo e stato l’ essenza di questa fantastica squadra che è andata vicina al grande sogno di vincere la Champions League.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi