Allarmi per casa: qual è la scelta migliore?

Allarmi per casa: qual è la scelta migliore?

Se si ha la necessità di acquistare un antifurto per proteggere la propria abitazione, la scelta di allarmi per casa con cui si può avere a che fare è molto ampia, dal momento che tante sono le opportunità che il mercato mette a disposizione. I fattori che devono essere presi in considerazione in vista di un acquisto oculato sono molteplici, a cominciare dalla posizione della casa che si intende proteggere: è chiaro che un'abitazione situata tra molti altri palazzi è più riparata rispetto a una villa isolata in campagna, che garantisce a eventuali malintenzionati un gran numero di potenziali vie di fuga. 

Gli allarmi per casa più moderni e sofisticati sono abbinati, in genere, a un antifurto elettronico antintrusione, in virtù del quale si ha la possibilità di rilevare la presenza di un ladro in anticipo, ma anche di scoprire qualsiasi tipo di pericolo si trovi nei pressi dell'edificio. Per valutare la vulnerabilità di una location deve essere preso in considerazione anche il piano a cui si trova: un conto è provare a entrare in un appartamento situato al piano terra e un conto è provare a entrare in un appartamento situato al quinto piano. Quel che è certo è che a volte non è sufficiente installare un antifurto comune ma c'è bisogno di apparecchi di controllo che, oltre al portone di ingresso, coinvolgano tutte le altre vie di accesso, incluse le finestre. Queste, a loro volta, possono – e anzi, devono – essere protette anche con l'ausilio di sistemi passivi: basti pensare alla coibentazione in acciaio delle tapparelle blindate, giusto per fare un esempio. 

Come proteggere la propria abitazione con gli allarmi per casa

Non tutti gli allarmi per la casa sono uguali tra loro, questo è chiaro: un buon punto di partenza per scegliere può essere quello di verificare se il prodotto su cui si è intenzionati a puntare risponda agli standard nazionali previsti dall'Istituto Italiano Marchio di Qualità, che ha stabilito le caratteristiche più importanti che devono essere possedute da un impianto di allarme.

Altrettanto importante è decidere la tipologia di antifurto: ce ne sono di perimetrali, di volumetrici, di senza fili (o wireless, che dir si voglia) e di misti. I più venduti, e quindi i più apprezzati, sono gli antifurti perimetrali e quelli volumetri, che sono considerati i più sicuri ed efficienti. In particolare, gli antifurti volumetrici sono contraddistinti dalla presenza di sensori sofisticati in virtù dei quali è possibile, in qualsiasi momento, rilevare la presenza di estranei in casa. Il vantaggio offerto da questi dispositivi è che, volendo, si possono anche lasciare le finestre aperte o le tapparelle alzate quando non si è in casa. Gli antifurti perimetrali, d'altro canto, entrano in azione nel momento in cui una persona prova a forzare la porta di ingresso o le tapparelle: sono comodi perché possono essere attivati in tutte le stanze o solo in alcune, a seconda delle necessità.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi