7 consigli per risparmiare sul riscaldamento nel 2015

Con l’arrivo dell’inverno ritorna il problema delle spese eccessive per il riscaldamento. Come risparmiare sul riscaldamento nel 2015?

Durante la stagione invernale si sa che i costi del riscaldamento subiscono una brusca impennata, a causa del maggior utilizzo per combattere le temperature rigide: questo grava non poco sui bilanci famigliari, che se già sono messi alla prova dalle spese per le festività, non vengono sicuramente graziati dalle fatture energetiche. 
Come fare per risparmiare sul riscaldamento? Prima di presentarvi un vademecum di 7 utili consigli, alcuni attuali e altri sempreverdi, vi ricordiamo che la più generale e importante soluzione da attuare per poter risparmiare sul riscaldamento consiste nel confrontare le offerte del gas esistenti sul mercato, servendosi anche dell’aiuto di comparatori online specializzati come SuperMoney, in modo da trovare l’utility che propone la tariffa più congeniale alle proprie esigenze valutate in base ai propri consumi domestici.

1) Manutenzione: per risparmiare sul riscaldamento nel 2015 è fondamentale la manutenzione degli impianti. Innanzitutto ricordiamo che è obbligatoria per legge, ma, inoltre, effettuandola periodicamente, si possono verificare il funzionamento dell’impianto e individuare gli sprechi energetici e, di conseguenza, economici, oltre al fatto che questo salvaguardia l’ambiente dai gas nocivi.

2) Check up energetico dell’abitazione: verificare la corretta chiusura di porte e infissi, o installare sistemi energetici alternativi, come, ad esempio, i pannelli solari, rappresenta sicuramente un metodo per risparmiare sul riscaldamento.
Per tutti coloro che stanno pensando di intraprendere queste azioni di rinnovamento energetico, ricordiamo che anche nel 2015 e nel 2016 sarà valido l’ecobonus, con detrazioni fiscali fino al 65%.

3) Regolare la temperatura interna: il DPR 412/93 prevede che la temperatura media degli spazi interni oscilli tra i 19° e i 22°, e così dovrebbe essere, se si vuole risparmiare sul riscaldamento. Superare le temperature consigliate prevede un maggior impiego energetico che, oltre a ripercuotersi sulla bolletta, può causare anche problemi di salute.

4) Cronotermostati e valvole termostatiche: una tra le soluzioni più tecnologiche per risparmiare sul riscaldamento nel 2015 è utilizzare i cronotermostati e le valvole termostatiche. I primi sono quei sistemi che permettono di impostare l’ora di accensione e spegnimento del riscaldamento in base alle esigenze, così da evitare che i termosifoni producano calore anche quando non c’è nessuno in casa; le seconde sono le valvole che bloccano l’acqua calda nelle tubature: le valvole termostatiche permettono di mantenere temperatura costante per un periodo prolungato e quindi di riscaldare anche le zone più fredde della casa.

5) Pannelli riflettenti: sono particolari pannelli che, se collocati tra il muro e il termosifone, permettono di irradiare il calore negli ambienti circostanti evitando inutili sprechi e sfruttando tutto il calore prodotto senza che venga perso. Il calore prodotto dal termosifone viene assorbito dai pannelli e, appunto, “riflesso” sui muri della stanza interessata.

6) Chiudere persiane e tapparelle di notte: questo è uno dei consigli a cui bisogna stare più attenti se si vuole risparmiare sul riscaldamento; lasciare persiane e tapparelle aperte di notte, è un’abitudine che si può avere, ma la pigrizia di non chiuderle deve essere superata: per cambiare l’aria si possono aprire le finestre pochi minuti al giorno, ma di notte persiane chiuse e tapparelle abbassate permettono di evitare la dispersione del calore che rimane accumulato negli ambienti.

7) Eliminare ostacoli al termosifone: sembra banale, ma pensandoci bene, quante case conosciamo con il termosifone dietro il divano o dietro le tende? Quante con un sacco di cose appoggiate sopra? Ecco: eliminare questi ostacoli permette la diffusione del calore in tutto l’ambiente, e riduce gli sprechi. Così facendo si ha la possibilità di non dover alzare la temperatura con il conseguente aumento delle bollette.

Ecco alcuni consigli per affrontare l’inverno in arrivo, sfruttando le nuove tecnologie e qualche vecchio “trucco” che non perde mai di utilità, così da riuscire a scaldarsi senza rinunce o senza spendere un capitale!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi